Regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie | Periti.info

Regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie

Regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie

L’aggiornamento di aprile 2015 introduce non solo gli allegati I e II, inseriti in sostituzione dei titoli III e IV del precedente provvedimento risalente al 2002 , ma anche l’allegato III che integra il decreto del 2002 introducendo il titolo V.
In sintesi, le novità introdotte dagli allegati sono:
Nell’allegato I vengono riportate le indicazioni per le strutture sanitarie in regime di ricovero ospedaliero o residenziale con oltre 25 posti letto, esistenti alla data di entrata in vigore del decreto 2002, che non abbiano completato l’adeguamento alle disposizioni previste.
Nell’allegato II, invece, sono contenute le disposizioni per l’adeguamento di strutture di assistenza specialistica in regime ambulatoriale con superficie tra 500 m2 e a 1.000 m2 e delle strutture superiori ai 1000 m2 esistenti alla data di entrata in vigore del nuovo decreto.
Nell’allegato III, infine, è contenuta la regolamentazione del Sistema di gestione della sicurezza finalizzato all’adeguamento antincendio. In questo contesto, è stata prevista una nuova figura, quella del Responsabile tecnico della sicurezza antincendio per la predisposizione e attuazione del sistema di gestione, che ha un ruolo centrale nel processo di adeguamento.
Nel Dossier, curato dall’Arch. Valter Cirillo, funzionario direttivo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, un’utile guida illustrata della regola tecnica per le strutture sanitarie.

Categoria

Scarica il file



Potrebbero interessarti
Regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie

Periti.info