Le distanze tra costruzioni: tra i limiti e le deroghe | Periti.info

Le distanze tra costruzioni: tra i limiti e le deroghe

Le distanze tra costruzioni: tra i limiti e le deroghe

Protagonista della rassegna normativa di gennaio è il tema delle distanze tra costruzioni, con particolare riguardo alle pronunce del Tar e del Consiglio di Stato.

Sul tema delle distanze tra le costruzioni, tuttavia, si è espressa anche la Corte di Cassazione, affermando che le prescrizioni contenute nei piani regolatori e nei regolamenti edilizi in tema di distanze legali nelle costruzioni, poiché sono dettate a tutela di un interesse generale e sulla base di un prefigurato modello urbanistico, non sono derogabili dai privati.

A fronte di questo, tutte le convenzioni stipulate fra proprietari confinanti le quali si rivelino in contrasto con le norme urbanistiche in materia di distanze risultano invalide, facendo salvo tuttavia possibili accordi per osservare la ripartizione tra i rispettivi fondi del distacco.

Categoria

Scarica il file



Potrebbero interessarti
Le distanze tra costruzioni: tra i limiti e le deroghe

Periti.info