In arrivo uno standard unico per le case intelligenti | Periti.info

In arrivo uno standard unico per le case intelligenti

wpid-11036_dom.jpg
image_pdf

La creazione di uno standard unico per le case e reti intelligenti potrebbe essere più vicina. In un’intervista rilasciata in occasione del Mobile World Congress di Barcellona, Richard Brennan di Huawei, rappresentante della China Standards Authority, ha affermato la volontà di promuovere la firma di un documento preliminare finalizzato alla creazione di uno standard tra le aziende del settore. 

Il nome di questa iniziativa è “One m-to-m” e le carte dovrebbe essere firmate a Tokyo alla fine di marzo.

L’obiettivo è far convergere le centinaia di applicazioni che controllano le tecnologie di una casa intelligente, che ora hanno standard differenti, su un’unica piattaforma in grado di gestirle in modo univoco. 

Tutte le funzionalità destinate al controllo domotico dell’abitazione – dalla sicurezza al comfort, dal controllo degli elettrodomestici all’efficienza energetica – avrebbero un denominatore comune, capace di garantire il massimo livello di prestazioni a livello globale.

“Questo è il primo passo per cercare di legare insieme miliardi di dispositivi – ha affermato Brennan a EurActiv -, offrendo soluzioni adatte ad essere messe sul mercato reale, dove ci sono enormi potenzialità di business”.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
In arrivo uno standard unico per le case intelligenti Periti.info