Bonus energia: si avvicina la scadenza per la detrazione del 55% | Periti.info

Bonus energia: si avvicina la scadenza per la detrazione del 55%

wpid-8421_bonus.jpg
image_pdf

Si avvicina anche quest’anno la scadenza, fissata per il 31 marzo, per presentare le comunicazioni per i lavori che danno diritto alla detrazione d’imposta del 55 per cento, il cosiddetto bonus energia, avviati negli ultimi due anni e non ultimati entro il 31 dicembre 2010.

Con la legge di stabilità 2011 sono state infatti prorogate le detrazioni fiscali sino a tutto il 2011. “Non ci sono sostanziali novità relativamente ai requisiti tecnici da rispettare per beneficiare degli incentivi rispetto a quanto vigente lo scorso anno – ha ricordato l’ing. Giampaolo Valentini della Direzione dell’Unità Tecnica Efficienza Energetica dell’Enea – se non che il periodo di detrazione è stato portato da cinque a dieci anni. Ciò vuol dire che il contribuente dovrà ripartire la detrazione fiscale che gli spetta non più su cinque anni ma su dieci, ad iniziare dalla denuncia dei redditi dell’anno in cui ha sostenuto le spese”.

Le detrazioni fiscali, in vigore da gennaio 2007, negli anni sono cresciute costantemente fino ad arrivare al 2009 che ha visto realizzati 238.000 interventi. “Nel 2010 – ha spiegato Valentini – l’incertezza sulla proroga delle detrazioni al 2011 ha fatto sì che venissero anticipate anche le ristrutturazioni non urgenti e programmate per il futuro. Conseguenza: il precedente record del 2008 sarà molto probabilmente superato e, entro il 31 marzo 2011 sarà raggiunto un nuovo picco di richieste”.

Ma quali sono stati finora gli interventi più richiesti? “Di gran lunga la sostituzione delle finestre – ha affermato Valentini – con circa la metà del totale. Ed è logico, sono fra i più semplici ed economici e non hanno bisogno di particolari opere murarie. Segue la sostituzione di impianti termici e l’installazione di pannelli solari mentre gli interventi più complessi come la riqualificazione energetica di un intero immobile, ancorché molto performanti dal punto di vista del risparmio energetico conseguito, sono ancora poco realizzati.”

Per quanto riguarda la provenienza territoriale, circa il 20% del totale delle richieste è arrivata dalla Lombardia. A seguire Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna che hanno sfruttato ampiamente questa opportunità. Queste quattro regioni del nord hanno totalizzato circa il 60% di tutti gli interventi realizzati in Italia.

La comunicazione, da trasmettere entro il 31 marzo 2011, riguarda solo le spese agevolabili sostenute nei periodi d’imposta precedenti a quello in cui i lavori sono terminati e viaggia esclusivamente online, grazie al software di compilazione e invio dedicato, disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate all’indirizzo www.agenziaentrate.gov.it. Il modello dovrà essere trasmesso indicando le spese sostenute nel 2010 e l’invio non va effettuato se gli interventi sono stati avviati e conclusi nello stesso periodo d’imposta, né con riferimento ai periodi d’imposta in cui non sono state sostenute spese.

Una volta ultimati gli interventi, i contribuenti che vogliano beneficiare della detrazione del 55 per cento sono comunque tenuti a trasmettere all’Enea, entro 90 giorni dalla fine dei lavori, l’apposita comunicazione contenente i dati relativi agli interventi conclusi, attraverso il sito:

di O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Bonus energia: si avvicina la scadenza per la detrazione del 55% Periti.info