CEI 0-21: l'Autorita' nega la deroga | Periti.info

CEI 0-21: l’Autorita’ nega la deroga

wpid-12101_Traliccio.jpg
image_pdf

Le forti e condivisibili esigenze di sicurezza del sistema elettrico nazionale manifestate da Terna hanno reso necessario e urgente l’intervento dell’Autorità che, con la deliberazione 84/2012/R/eel, ha previsto l’obbligo di installazione di sistemi di protezione d’interfaccia rispondenti ai requisiti previsti dall’Allegato A70 e dalla norma CEI 0-21 nel caso di impianti da connettere in bassa tensione”.

“Proprio le sopra richiamate esigenze di sicurezza fanno sì che l’attuale sopraggiunta carenza di sistemi di protezione di interfaccia non possa essere motivo sufficiente per concedere deroghe al fine di posticipare la data del 1° luglio 2012, in assenza di evidenze, da parte di Terna, dell’eventuale attenuarsi della situazione di emergenza attesa per l’estate e, in particolare, per il mese d’agosto. Infatti, il sistema potrebbe correre maggiori rischi, soprattutto in questi mesi estivi”.

Ecco con quali parole l’Autorità per l’energia elettrica e il gas (Aeeg) ha negato la proroga alla norma CEI 0-21, chiesta a gran voce da operatori e associazioni del fotovoltaico, tra cui Assosolare e Gifi-Anie, lamentando l’impossibilità di trovare sul mercato i sistemi di protezione di interfaccia prima di settembre.

Valerio Natalizia, presidente Gifi-Anie, ha subito commentato la decisione dell’Autorità: “è assurdo che l’Aeeg riconosca il problema ma decida di non indicare possibili soluzioni. Ad oggi milioni di euro di investimenti rischiano di essere seriamente compromessi: cosa che non possiamo permetterci in questa delicatissima fase di crisi finanziaria pena il definitivo affossamento dell’industria fotovoltaica italiana”.

L’associazione ha dunque richiesto l’intervento urgente del ministro dello Sviluppo Economico a tutela e salvaguardia di centinaia di impianti già realizzati “che rischiano a questo punto di non poter accedere a nessuna tariffa incentivante – conclude Natalizia -.”

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
CEI 0-21: l’Autorita’ nega la deroga Periti.info