Elettricita': l'Autorita' da' il via alla riforma delle tariffe | Periti.info

Elettricita’: l’Autorita’ da’ il via alla riforma delle tariffe

wpid-15934_tariffeelettricita.jpg
image_pdf

Allineare le tariffe ai costi effettivi del servizio e contribuire all’efficienza energetica, all’uso delle rinnovabili e all’innovazione tecnologica. Con questi obiettivi l’Autorità per l’energia dà il via alla riforma delle tariffe elettriche di trasmissione, distribuzione e misura e a una revisione dell’articolazione degli oneri generali di sistema (delibera 204/2013/R/EEL).

Un percorso ampio e partecipato, che verrà condotto con coinvolgimento delle associazioni dei consumatori domestici e con iniziative sperimentali, per arrivare, entro il 2015, a una nuova tariffa. Nel frattempo potranno essere introdotte alcune tariffe specifiche già dal prossimo anno, da un lato per anticipare in parte la direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica che l’Italia dovrà recepire entro il 2014 e, dall’altro, per attuare con gradualità il decreto del 28 dicembre 2012 sull’incentivazione dell’energia termica da fonti rinnovabili, che promuove la diffusione degli impianti di climatizzazione e scaldacqua che utilizzano pompe di calore elettriche per la riduzione delle emissioni inquinanti locali.

La riforma, che doveva essere attuata già dal 1997-1999, consentirà di ridisegnare le tariffe elettriche, quindi non il prezzo del kilowattora. L’attuale tariffa, rimasta sostanzialmente invariata dagli anni Novanta, utilizza infatti quali strumenti per il controllo e la gestione della domanda criteri ormai superati quali alcuni livelli tariffari inferiori ai costi del servizio, anche con obiettivi redistributivi tra categorie di utenza.

L’Autorità ha dunque delineato un percorso che prevede successivi provvedimenti: fra questi, consultazioni e audizioni pubbliche, un’approfondita valutazione di impatto regolatorio (Air) e l’analisi comparata delle soluzioni adottate in altri Paesi, nonché uno studio per raggiungere obiettivi di maggiore efficienza e di adeguamento all’utilizzo e sviluppo delle rinnovabili.

Il percorso di riforma sarà disegnato tenendo conto anche delle interdipendenze tra il mercato del gas e il mercato dell’energia elettrica negli usi finali, con l’obiettivo di eliminare eventuali distorsioni che impediscono scelte razionali dei clienti finali. Nell’ambito del procedimento, verranno infine svolti approfondimenti tecnici sulla possibilità di estendere fino a 3, 5 kW la potenza impegnata dai clienti domestici con tariffa D2.

 

 

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Elettricita’: l’Autorita’ da’ il via alla riforma delle tariffe Periti.info