Enel e Anie: il settore elettrico è il volano per la ripresa | Periti.info

Enel e Anie: il settore elettrico è il volano per la ripresa

wpid-8312_rete.jpg
image_pdf

“Una visione sinergica e una comunanza di obiettivi, primo fra tutti l’ammodernamento delle infrastrutture di rete elettrica, caratterizza il dialogo fra l’industria fornitrice di tecnologie rappresentata da Confindustria Anie ed Enel”. Così Guidalberto Guidi, presidente di Confindustria Anie, ha spiegato il significato dell’incontro avuto con Enel nei giorni scorsi.

Al centro del dibattito, l’importanza degli investimenti in un settore strategico come quello elettrico, in grado di svolgere un ruolo cruciale con ricadute importanti in termini di competitività ed efficienza sia per le imprese che per gli utenti finali.

Molteplici sono oggi le sfide che gli operatori del mercato elettrico si trovano ad affrontare per costruire le infrastrutture di domani – ha spiegato Guidi -, dalla crescita delle fonti rinnovabili alla diffusione dei veicoli elettrici, dalla pressante esigenza di sicurezza negli approvvigionamenti al contenimento dei consumi energetici. Per rispondere a questi impegni è oggi ancor più necessaria che nel passato la stretta collaborazione di tutti gli attori della filiera, in quanto le traiettorie di sviluppo non si muovono in solchi consolidati ma vanno ripensate e testate in progetti innovativi”.

Nel corso dell’incontro, Enel ha presentato alle imprese fornitrici di tecnologie per le infrastrutture di rete elettrica rappresentate da Confindustria Anie il piano di investimenti per il biennio in corso.

Particolare attenzione è stata rivolta ai progetti per l’implementazione delle smart grid, le reti elettriche “intelligenti”, ossia dotate di contenuto tecnologico innovativo per la gestione dei flussi. La trasformazione della rete elettrica da tradizionale e univoca ad high-tech e diffusa è uno dei principali nodi su cui si giocherà lo sviluppo del mercato energetico nel prossimo futuro.

Nel corso dell’incontro sono stati presentati anche specifici progetti di ampliamento della rete elettrica di media e bassa tensione sul territorio. “Enel sta ponendo le basi per lo sviluppo delle reti intelligenti del futuro già nel breve periodo – ha affermato Livio Gallo, direttore divisione infrastrutture e reti Enel –. Per la loro implementazione il ruolo dell’industria italiana è fondamentale. Le smart grid potranno divenire volano per la fornitura di tecnologie, soluzioni e servizi, con la partecipazione attiva delle imprese con cui collaboriamo da tempo nel mercato nazionale. La rete elettrica dovrà garantire anche nel nuovo scenario la stessa stabilità ed efficienza cui i clienti sono abituati, promuovendo al tempo stesso una crescente attenzione ai consumi energetici”.

Centrale anche il tema della sicurezza, un aspetto fondamentale nel dialogo continuo cliente-fornitore per l’individuazione di un percorso strategico che consenta a Enel e alle imprese che lavorano con essa di realizzare l’obiettivo “zero infortuni”.

di O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Enel e Anie: il settore elettrico è il volano per la ripresa Periti.info