Il V Conto Energia preoccupa anche i costruttori di impianti | Periti.info

Il V Conto Energia preoccupa anche i costruttori di impianti

wpid-11274_incentivi.jpg
image_pdf

Da diversi giorni il mercato del fotovoltaico è in subbuglio a causa della circolazione di una quinta bozza di Conto Energia. Non fa eccezione Assital, l’associazione italiana costruttori di impianti, che rivela le sue preoccupazioni, dopo che le ulteriori modifiche introdotte dal Decreto sulle Liberalizzazioni hanno già ingenerato un clima di incertezza e di instabilità che, se accresciuto, comprometterebbe definitivamente lo sviluppo futuro del comparto.

Dando il via ad un nuovo sistema incentivante, a meno di un anno dall’emanazione del IV Conto Energia – spiega la nota Assistal – si colpisce nuovamente uno dei pochi settori che in questi anni di crisi ha sostenuto l’economia del Paese, generando occupazione e nuove opportunità di business.

“Il rischio concreto – afferma il presidente Giuseppe Gargaro – è che questo clima di incertezza generi ulteriori barriere all’accesso al credito, nonché la cancellazione di ordini da parte della committenza, facendo così crollare gli investimenti nel settore, con evidenti e pericolose ripercussioni sull’occupazione”.

Assistal chiede quindi al Governo e ai Ministeri competenti di avviare quanto prima un tavolo di confronto per la definizione di una politica incentivante di lungo termine, che promuova l’utilizzo delle fonti rinnovabili e l’efficienza energetica.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il V Conto Energia preoccupa anche i costruttori di impianti Periti.info