Foreste urbane, sensori meteo per la salvaguardia | Periti.info

Foreste urbane, sensori meteo per la salvaguardia

wpid-14838_emonfurlow.jpg
image_pdf

In alcune aree verdi della Lombardia, quali il Parco nord di Milano, il Bosco Fontana e la Foresta Carpaneta di Mantova, da qualche mese tra i rami degli alberi campeggiano delle singolari apparecchiature tecnologiche. I dispositivi sono speciali centraline meteo composte da sensori, posti a diverse altezze delle chiome e del suolo, che stanno raccogliendo dati relativi a temperatura, umidità e precipitazioni dell’ecosistema molto particolare in cui sono inseriti, quello delle “foreste urbane”.

Le centraline sono previste dal progetto EMoNFUr Life+ 10 Env/It/399, finalizzato alla conoscenza delle foreste urbane per la loro salvaguardia. Un progetto che si inserisce negli obiettivi europei del programma Life+ e che coinvolge Rsaf, Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste, Parco Nord Milano, Regione Lombardia, Istituto Forestale Sloveno e Ministero Sloveno per l’Agricoltura e le Foreste. Oltre a valutare l’incidenza del clima sullo stato di salute delle foreste urbane, il progetto permetterà di comprendere i benefici che il microclima di questi ‘polmoni verdi’ genera sui visitatori e sul vivere urbano.

Proprio in virtù della partnership italo-slovena, il monitoraggio è in fase di esecuzione oltre che nei già citati parchi mantovani e milanesi, in Ilboscoincittà del capoluogo lombardo, nel Bosco di Maristella nei pressi di Cremona e nel bosco urbano di Roznik e nei boschi di pianura nella regione di Gameljne in Slovenia. A settembre 2014, data prevista del progetto, saranno disponibili dati sulla biodiversità vegetale e animale, sulla capacità di riduzione della temperatura dell’aria tramite la capacità di cattura da parte dei boschi del biossido di carbonio, oltre ad altri preziosi dati sulla conservazione del suolo. Le strategie e metodologie di indagine e raccolta dati potranno essere applicate alle foreste urbane e periurbane nel resto d’Italia e d’Europa.

Le foreste urbane o periurbane sono vaste aree boschive formatesi a seguito di importanti progetti di riforestazione che negli ultimi trent’anni hanno trasformato aree degradate situate in prossimità delle città. La loro salvaguardia non riguarda solo la dimensione paesaggistico-ambientale, ma ha anche una funzione sociale. Esse ricoprono, infatti, un ruolo determinante per il benessere fisico e psicologico degli abitanti delle città. Fondamentale è inoltre il ruolo nella mitigazione della temperatura circostante, poiché contrastano l’effetto “isola di calore” e contribuiscono ad abbattere i gas serra responsabili dei cambiamenti climatici.

Oltre a fornire agli enti forestali importanti strumenti di conoscenza su tali ambienti, il progetto permetterà di realizzare per la prima volta un inventario delle foreste urbane di pianura di origine naturale ed artificiale in Lombardia, riferimento per inventari futuri a livello nazionale.

Copyright © - Riproduzione riservata
Foreste urbane, sensori meteo per la salvaguardia Periti.info