Sistemi di accumulo e integrazione con inverter, il position paper di Anie | Periti.info

Sistemi di accumulo e integrazione con inverter, il position paper di Anie

wpid-15342_fotovoltico.jpg
image_pdf

Con il Decreto Mise 5 Luglio 2012, ovvero il Quinto Conto Energia, e in particolare l’articolo 11 comma c), è stato assegnato all’Autorità per l’energia elettrica e il gas (Aeeg) il mandato di definire le modalità con le quali i soggetti responsabili possono utilizzare dispositivi di accumulo negli impianti a fonte rinnovabile, eventualmente anche integrati con gli inverter, per migliorare la gestione dell’energia prodotta, nonché per immagazzinare la produzione degli impianti nei casi in cui siano inviati segnali di distacco o modulazione della potenza da parte del gestore di rete.

Per offrire un supporto all’Aeeg in vista dei provvedimenti che dovranno essere varati Anie, la Federazione che rappresenta i principali costruttori sia di dispositivi di accumulo che di inverter per impianti di generazione statici, ha elaborato un position paper che presenta alcune soluzioni con le relative caratteristiche tecniche.

Nel documento vengono analizzati sotto un profilo tecnico i vari aspetti riguardanti i sistemi di accumulo elettrochimico in impianti di produzione alimentati da fonti rinnovabili e connessi alla rete elettrica: definizioni, schemi funzionali, requisiti funzionali del gestore d’impianto, logiche di funzionamento, architettura di comunicazione, requisiti funzionali minimi del Bms (Battery Management System), caratteristiche dell’inverter/converter.

 Scarica il position paper (fonte: Anie)

Copyright © - Riproduzione riservata
Sistemi di accumulo e integrazione con inverter, il position paper di Anie Periti.info