Nel 2011 il pc andrà in soffitta? | Periti.info

Nel 2011 il pc andrà in soffitta?

wpid-8063_smart.jpg
image_pdf

Secondo le previsioni stilate da Deloitte nel rapporto “Tecnologia, media e telecomunicazioni nel 2011”, il 2011 segnerà la fine della supremazia dei pc durata 30 anni e più della metà dei prodotti informatici venduti nell’anno saranno tablet, smartphone e netbook.

Dei 425 milioni di dispositivi venduti nel corso di quest’anno, 375 milioni saranno tablet e 50 milioni smartphone. Per contro, dei 390 milioni di pc 40 milioni saranno netbook, 150 milioni computer da tavolo e 200 laptop.

Il mercato, precisa Deloitte, sarà dominato principalmente da “terminali che usano processori e sistemi operativi differenti da quelli usati per i pc”. Diversamente da quanto accaduto nel 2009, anno di sviluppo dei netbook, quando i clienti hanno optato per dispositivi che erano versioni meno potenti dei pc classici.

I tablet spopoleranno tra le imprese. Si prevede che il 25% delle vendite di quest’anno provengano da tale mercato che crescerà più rapidamente del consumer, partendo da una base inferiore. Tutto questo non farà altro che portare vantaggi anche al settore delle applicazioni dedicate ai dispositivi mobili. Tale industria dovrebbe crescere del 60% nel 2011 e raggiungere i 10 miliardi di dollari.

Sul fronte dei rendimenti, i dispositivi non-pc sono più redditizi per i player del settore. Mentre i produttori di pc hanno visto una media del 10% dei profitti lordi con un 2% di margini netti negli ultimi anni, i maggiori produttori di smartphone e tablet stanno rilevando profitti lordi da  40 al 60 per cento e margini operativi che variano dal 25 al 40 per cento.

Il 2011 potrebbe dunque segnare un punto di svolta, con uno spostamento dai pc tradizionali a un ambiente molto più eterogeneo. Tuttavia, gli analisti precisano che non si tratterà di una morte dei computer tradizionali. Essi saranno ancora la maggiore piattaforma informatica a livello mondiale, con vendite in crescita di oltre il 15% nell’anno in corso e, per la fine del 2011, i non-pc rappresenteranno ancora il 25% di tutti i dispositivi informatici.

di O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Nel 2011 il pc andrà in soffitta? Periti.info