Wi-fi libero dal 1° gennaio 2011 | Periti.info

Wi-fi libero dal 1° gennaio 2011

wpid-5950_wifi.jpg
image_pdf

Il ministro dell’Interno Roberto Maroni ha presentato il nuovo pacchetto sicurezza che contiene, tra i vari provvedimenti, il decreto di liberalizzazione dei collegamenti wi-fi. L’intenzione è quella di superare le restrizioni all’accesso alla rete introdotte, sull’onda dell’allarme terrorismo, dal decreto Pisanu nel 2005.

I gestori di internet point, ma anche di tutti gli esercizi che mettono a disposizione del pubblico terminali internet – come bar, ristoranti, alberghi, circoli privati – non dovranno più chiedere al questore la licenza per svolgere tale attività. Inoltre, per chi vuole connettersi al web tramite la rete wi-fi di un locale pubblico non sarà più necessario provvedere alla registrazione e alla consegna del documento di identità. Il gestore del locale pubblico non dovrà più conservare i dati dei clienti e i log di navigazione per metterli a disposizione delle forze di polizia in caso di reati.

Ora il disegno di legge deve passare dall’approvazione del Parlamento. L’iter è appena iniziato e l’incognita principale riguarda i nuovi obblighi in materia di sicurezza che andranno a sostituire quelli previsti dal decreto Pisanu. Il requisito dell’identificabilità dell’utente potrebbe essere mantenuto con nuove disposizioni che, orientate al superamento delle restrizioni oggi in vigore, dovrebbero prevedere l’introduzione di altre forme di tracciabilità. La spiegazione data dal ministro Maroni sembra preannunciare un percorso in questa direzione.

“Per contemperare l’esigenza della libera diffusione del wi-fi e quella della sicurezza, da qui a dicembre valuteremo quali siano gli adeguati standard di sicurezza – ha detto il ministro Maroni presentando il nuovo pacchetto sicurezza approvato dal Consiglio dei ministri -. Ma dal 1° gennaio gli utenti saranno liberi di collegarsi al wi-fi senza le restrizioni introdotte cinque anni fa, oggi ampiamente superate dall’evoluzione tecnologica”.

di O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Wi-fi libero dal 1° gennaio 2011 Periti.info