Lo stato di salute del mare italiano nei dati di Goletta Verde | Periti.info

Lo stato di salute del mare italiano nei dati di Goletta Verde

wpid-18160_golettaverde.jpg
image_pdf

Sono 130 i campioni risultati inquinati dalla presenza di scarichi fognari non depurati – uno ogni 57 chilometri di costa – sul totale delle 263 analisi microbiologiche effettuate dal laboratorio mobile di Goletta Verde in quest’estate 2013. In pratica quasi il 50% dei punti monitorati lungo i 7.412,6 chilometri di territori costieri toccati dall’imbarcazione di Legambiente che, come ogni anno, ha organizzato questa campagna di monitoraggio circumnavigando lo Stivale per due mesi.

Tra i campionamenti risultati oltre i limiti di legge, ben 104 – pari all’80% – hanno avuto un giudizio di fortemente inquinato, cioè con concentrazione di batteri di origine fecale pari ad almeno il doppio di quanto consentito. Il 90% dei punti inquinati sono stati prelevati alle foci di fiumi, torrenti, canali, fiumare, fossi o nei pressi di scarichi di depuratori mal funzionanti.

Tra l’altro, sul totale delle foci e dei canali risultati inquinati e fortemente inquinati, il 40% viene dichiarato balneabile dal Portale della Acque del Ministero della Salute. Il 35% dei punti presi in analisi, inoltre, risultano del tutto non campionati dalle autorità preposte anche se spesso questi tratti, pur trovandosi in corrispondenza di foci e canali, sono comunque frequentati da bagnanti. Invece, dei tratti di mare definiti dal Portale come non balneabili per motivi di inquinamento, mancano i cartelli di divieto di balneazione nel 18% dei casi.

Copyright © - Riproduzione riservata
Lo stato di salute del mare italiano nei dati di Goletta Verde Periti.info