Albo dei tecnici: prospettive post incontro con il ministro Alfano | Periti.info

Albo dei tecnici: prospettive post incontro con il ministro Alfano

image_pdf

Albo dei tecnici: prospettive post incontro con il ministro Alfano

Pubblicato dal CNPI un comunicato in cui si rende pubblico l’esito dell’incontro intercorso lo scorso 4 febbraio tra il presidente dei geometri Savoldi in rappresentanza anche di periti industriali e periti agrari, il Ministro della Giustizia Alfano e la senatrice Vicari, per discutere dell’istituzione del nuovo albo dei tecnici per l’ingegneria che accoglierà in una casa comune i laureati triennali di formazione tecnica, nonché gli attuali iscritti agli albi dei geometri, periti industriali e periti agrari. Riportiamo qui di seguito il resto integrale. 

Tempi brevi per il nuovo albo dei tecnici laureati per l’ingegneria che accoglierà in una casa comune i laureati triennali di formazione tecnica, nonché gli attuali iscritti agli albi dei geometri, periti industriali e periti agrari. La promessa arriva all’indomani dell’incontro con il ministro della giustizia Angelino Alfano e con la senatrice Simona Vicari avuto dal presidente dei geometri Fausto Savoldi e da quello della cassa di previdenza Fausto Amadasi.
I due esponenti di categoria, che parlavano anche a nome dei periti industriali e periti agrari, hanno informato il guardasigilli della volontà comune delle tre categorie che contempla anche l’unificazione delle rispettive casse a tutela di oltre 180 mila professionisti ampiamente radicati sul territorio e nel mercato dei servizi tecnici. La proposta ha incontrato il favore del ministro Alfano che ha invitato i presidenti delle tre categorie professionali a formulare un’ipotesi di legge delega per il progetto di riforma, confermando così il proprio intendimento di volere procedere ad una riforma delle professioni per comparti omogenei.
Nel complimentarsi per l’accordo raggiunto tra le tre categorie e le relative casse di previdenza, il guardasigilli ha voluto manifestare il proprio apprezzamento per una iniziativa di semplificazione e rilancio del sistema ordinistico che va proprio nella direzione auspicata dal Governo.
Piena soddisfazione anche da parte dei presidenti Giuseppe Jogna per il Consiglio nazionale dei periti industriali e Andrea Bottaro per il Collegio nazionale dei periti agrari, determinati a raggiungere l’obiettivo previsto senza perdere tempo e certi  che il progetto di riforma andrà avanti anche con il coinvolgimento di tutte le forze politiche di entrambi gli schieramenti per assicurare continuità di lavoro e certezza previdenziale al gran numero dei professionisti iscritti ai rispettivi albi.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Albo dei tecnici: prospettive post incontro con il ministro Alfano Periti.info