Eppi: il 15 marzo scade la seconda rata | Periti.info

Eppi: il 15 marzo scade la seconda rata

wpid-1734_nuovaeppi.jpg
image_pdf

Per pagare si possono usare le consuete modalità bancarie o postali, dopo aver consultato la cifra da versare nell’ordine di bonifico disponibile nell’area iscritti on line alla voce “secondo acconto 2010”.

Entrando nell’area al primo accesso, è necessario confermare o negare di aver configurato la tua casella di posta elettronica formato PEC.

Per il saldo dell’intera quota annuale, infine, c’è tempo fino al 15 settembre 2011 e il calcolo verrà svolto sulla base della prossima dichiarazione dei redditi.

Se l’iscritto intende pagare con un bonifico bancario, deve rispettare le seguenti indicazioni:

Banca: Monte dei Paschi di Siena, Filiale Via del Corso 232, 00186 Roma

Beneficiario: Eppi – IBAN: IT25P0103003200000009544209

Ordinante: nominativo iscritto EPPI

Causale secondo acconto 2010Codice fiscale iscritto Eppi “uno spazio” 073 (seguire l’esatta sequenza)

Se l’iscritto non possiede un conto corrente bancario, può utilizzare un bollettino postale e compilare i campi rispettando le seguenti indicazioni:

Beneficiario: Eppi – Piazza della Croce Rossa,3 00161 Roma

Conto corrente: 96709001

Causale secondo acconto2010 – 073

Copyright © - Riproduzione riservata
Eppi: il 15 marzo scade la seconda rata Periti.info