Iva per cassa: esercizio, efficacia, durata | Periti.info

Iva per cassa: esercizio, efficacia, durata

wpid-2398_ivapercassa.jpg
image_pdf

Il Decreto legge n. 83/2012 ha stabilito che dal 1° dicembre 2012 tutti contribuenti con volume d’affari non superiore a 2 milioni di euro possono avvalersi del nuovo regime dell’Iva per cassa, che consente la detraibilità dell’imposta al cliente fin dal momento della registrazione della fattura di acquisto.

Tale disposizione ha creato incertezze applicative per gli operatori del settore e l’Agenzia delle Entrate ha così fornito alcuni chiarimenti su 3 punti specifici: esercizio, efficacia, durata dell’opzione.

Per quanto riguarda l’esercizio dell’opzione, viene specificato che i soggetti che nell’anno solare precedente hanno realizzato, o prevedono di realizzare in caso di inizio attività, un volume di affari non superiore a due milioni di euro, possono optare per la liquidazione dell’imposta sul valore aggiunto secondo la contabilità di cassa.

L’opzione per la liquidazione dell’Iva per cassa si desume dal comportamento concludente del contribuente ed è comunicata nella prima dichiarazione annuale ai fini dell’imposta sul valore aggiunto da presentare successivamente alla scelta effettuata. seguito della scelta operata dovrà essere riportata sulle fatture emesse l’annotazione che si tratta di Iva per cassa e l’indicazione dell’art. 32 bis del Decreto legge sviluppo. L’opzione ha effetto a partire dal 1° gennaio dell’anno in cui è esercitata oppure, in caso di inizio dell’attività nel corso dell’anno, dalla data di inizio dell’attività.

Limitatamente al 2012, primo anno di applicazione del nuovo regime, l’opzione, comunicata con la dichiarazione annuale ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, ha effetto per le operazioni effettuate a partire dal 1° dicembre 2012.

L’opzione dell’IVA per cassa, vincola il contribuente all’applicazione dell’Iva per cassa almeno per un triennio, salvi i casi di superamento della soglia dei due milioni di euro di volume d’affari, che comportano la cessazione del regime. Trascorso il periodo minimo di permanenza nel regime prescelto, l’opzione resta valida per ciascun anno successivo, salva la possibilità di revoca, da esercitarsi con le stesse modalità di esercizio dell’opzione, mediante comunicazione nella prima dichiarazione annuale.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Iva per cassa: esercizio, efficacia, durata Periti.info