Le imprese cercano tecnici | Periti.info

Le imprese cercano tecnici

wpid-1637_tecnico.jpg
image_pdf

I dati nazionali elaborati dal sistema informatico Excelsior di Unioncamere relativi al 2010 sono stati presentati in occasione di  Job&Orienta, il salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, che si è tenuto a Verona tra il 25 e il 27 novembre scorsi. Dallo studio emerge, innanzitutto, che nel 2010 sono stati 68.800 i laureati assunti (6.400 in più rispetto al 2009) mentre i diplomati sono stati 243.000 (20.900 in più rispetto al 2009).

Tra gli altri risultati di maggiore rilevanza, è da segnalare la crescita delle assunzioni previste con diploma e post-diploma di scuola media superiore nel campo meccanico, con 22.660 persone contro le 14.840 del 2009. In aumento anche le domande nel settore tecnico elettrotecnico (dai precedenti 7.790 agli attuali 10.460), elettronico (da 2.840 a 3.770), chimico (da 1.720 a 2.410), biologico e delle biotecnologie (da 310 a 460). In ripresa anche le richieste che provengono da un settore che ha risentito fortemente della concorrenza internazionale come il tessile-abbigliamento-moda, dove si è passati dalle 1.410 domande del 2009, alle 1.620 di quest’anno.

In calo, invece, le domande di tecnici provenienti da altri settori: amministrativo-commerciale (dalle 75.910 domande di un anno fa si è passati alle attuali 70.130), edile (dalle 5.700 si è scesi alle 5.530), informatico (un anno fa 6.400, oggi 4.240), agrario-alimentare (dai 2.300 ai 1.140). In totale, nel 2010, è arrivata dalle imprese una richiesta di quasi 236mila diplomati tecnici e professionali.

Nonostante la difficile congiuntura economica, alcuni profili sono inoltre considerati “introvabili” dalle aziende. In particolare, i diplomati degli indirizzi tecnico-professionali restano tra i preferiti del settore privato ma anche i più difficili da reperire. Nel complesso, considerando tutte le assunzioni di diplomati – con e senza esperienza pregressa – previste dalle imprese industriali e terziarie, quest’anno la difficoltà a selezionare il candidato più adatto dovrebbe riguardare 26 entrate su 100, un dato in crescita rispetto al 2009, quando problemi analoghi riguardavano 19 assunzioni su 100.

Sono i diplomati provenienti dagli istituti tecnici e professionali quelli per i quali le aziende lamentano maggiori difficoltà di reperimento: in termini relativi, vengono segnalate più di frequente – riguardando oltre il 40% delle assunzioni previste per i relativi diplomi – per l’indirizzo legno-mobile, quello tessile-abbigliamento e quello meccanico, il più numeroso in valore assoluto e che dovrebbe contare oltre 9.000 assunzioni “difficili”. Per quanto riguarda i laureati, i professionisti più difficili da reclutare, con una percentuale di difficoltà di reperimento che supera il 50%, sono soprattutto gli sviluppatori di software e gli addetti al marketing.

di O.O.

I primi 10 indirizzi di diploma considerati “introvabili” dalle imprese (*)

 

 

Assunzioni di diplomati 2010 (v.a.**)

di cui: di difficile reperimento (v.a.**)

% di difficile reperimento

1

Indirizzo legno, mobile e arredamento

1.000

440

44,2

2

Indirizzo tessile, abbigliamento e moda

1.620

700

43,0

3

Indirizzo meccanico

22.660

9.100

40,2

4

Indirizzo termoidraulico

1.580

530

33,3

5

Indirizzo socio-sanitario

2.760

880

31,8

6

Indirizzo turistico-alberghiero

14.440

4.490

31,1

7

Indirizzo edile

5.530

1.720

31,0

8

Indirizzo elettronico

3.770

1.150

30,4

9

Indirizzo linguistico

2.530

770

30,3

10

Indirizzo elettrotecnico

10.460

3.080

29,5

 

Totale diplomati

242.730

63.570

26,2

(*) Diplomi per i quali le assunzioni superano le 500 unità. Sono considerati soltanto i diplomi esplicitamente richiesti dalle imprese.

(**) Valori assoluti arrotondati alle decine.

Fonte: Unioncamere – Ministero del Lavoro, Sistema Informativo Excelsior

 

Le prime 10 professioni in cui sono “introvabili” i laureati (*)

 

 

Assunzioni di laureati 2010 (v.a**)

Di cui: di difficile reperimento

% di difficile reperimento

Laurea richiesta in prevalenza (o esclusivamente)

1

Sviluppatore software

1.320

740

55,7

Ingegneria informatica

2

Addetto marketing

960

510

53,8

Scienze economico-aziendali, marketing e amministrazione

3

Infermiere

4.520

2.250

49,9

Profes. dell’assistenza sanitaria, infermieristiche, ostetricia

4

Progettista elettronico

710

320

46,0

Ingegneria elettronica

5

Farmacista

1.240

570

45,8

Farmacia

6

Fisioterapista

780

280

36,3

Profes. Sanitarie di riabilitazione, fisioterapia e logopedia

7

Progettista metalmeccanico

660

220

32,7

Ingegneria meccanica e navale

8

Educatore per disabili

800

250

31,2

Scienze dell’educazione

9

Educatore professionale

3.250

1.010

31,1

Scienze dell’educazione

10

Progettista meccanico

1.420

430

30,6

Ingegneria meccanica e navale

 (*) Professioni in cui le assunzioni di laureati superano le 600 unità. (**) Valori assoluti arrotondati alle decine.

Fonte: Unioncamere – Ministero del Lavoro, Sistema Informativo Excelsior

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Le imprese cercano tecnici Periti.info