Recupero energetico da rifiuti urbani: il sistema impiantistico cresce in Italia | Periti.info

Recupero energetico da rifiuti urbani: il sistema impiantistico cresce in Italia

wpid-11345_rifiuti.jpg
image_pdf

Presentata venerdì 13 aprile a Roma la terza edizione del Rapporto sul recupero energetico da rifiuti urbani in Italia, realizzato da Enea e Federambiente, fornisce una fotografia aggiornata del sistema industriale di valorizzazione energetica dei rifiuti urbani nel nostro Paese.

Dal Rapporto emerge una tendenza in continua evoluzione e crescita del sistema impiantistico di recupero energetico, il cui ruolo è ormai indispensabile per una piena attuazione di un sistema di gestione integrata dei rifiuti urbani e allo sviluppo del quale sono associati anche benefici ambientali.

Il parco impiantistico nazionale risulta in linea, se non addirittura all’avanguardia, con le realtà più avanzate a livello europeo, in particolar modo per ciò che concerne le tecniche adottate e le prestazioni conseguite in campo ambientale.

Dall’analisi dei dati tecnici di progetto ed esercizio caratteristici dell’impiantistica nazionale, sono risultate informazioni puntuali in merito alla gestione dei rifiuti urbani, evidenziando l’evoluzione del settore nel breve periodo in termini di dotazione e caratteristiche del parco impiantistico, ma anche di nuove tecnologie o tecniche adottate. Il Rapporto, frutto di una consolidata collaborazione tra ENEA e Federambiente, recentemente formalizzata con un Protocollo, rappresenta uno strumento di lavoro completo, aggiornato e d’alto valore tecnico grazie alla collaborazione tra i migliori esperti italiani dell’ENEA e i gestori degli impianti.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Recupero energetico da rifiuti urbani: il sistema impiantistico cresce in Italia Periti.info