Saldatura e taglio in lenta ripresa dal 2013 | Periti.info

Saldatura e taglio in lenta ripresa dal 2013

wpid-12642_saldaturataglio.jpg
image_pdf

Per il settore della “Saldatura, taglio e tecniche affini”, il 2011 si è presentato come un anno di modesta crescita del valore della produzione (+3%), da controbilanciare già con i valori provvisori poco confortanti del 2012 (-5%) sul mercato nazionale, attenuati dal contributo dell’export. Lo annuncia Anasta, associazione che riunisce i Costruttori di Apparecchiature e Prodotti di Consumo per la Saldatura e Taglio, presentando i dati consuntivi sul 2011 e le previsioni per il 2012. 

Se nel 2011 le esportazioni sono aumentate (+7,9%), sono già in diminuzione nel corso del 2012 (-2,5%). Anche l’occupazione è diminuita nel 2011 (-3,8%) e si prevede resterà stabile nel corso del 2012. Per gli investimenti la situazione è stabile nel 2011 e non si prevedono variazioni nel corso del 2012. Per alcuni settori (saldatrici con inverter per il solare, saldatura ossigas con l’applicazione per gas puri e medicale) la scarsa copertura della capacità produttiva è compensata dalla diversificazione. Per il settore prodotti di consumo, legato ai prezzi dell’acciaio, si prevede un mantenimento dei costi (manodopera ed energia) con conseguente difficoltà ad applicare una variazione dei prezzi. Saldatrici manuali e semiautomatiche registrano un aumento di prezzo, dovuto al miglioramento del prodotto. L’automazione per saldatura è l’investimento produttivo in continua e lenta crescita poiché beneficia dell’evoluzione tecnologica dei procedimenti. Il risultato è un cambio di tendenza a partire dal 2012, con un recupero dei fatturati ma un mantenimento o una riduzione delle quantità vendute.

 “Per far fronte a questa congiuntura economica” spiega Giuseppe Maccarini, Presidente Anasta “abbiamo deciso di incontrare progettisti, direttori tecnici e chi in azienda si occupa di certificazione, qualità, e sicurezza promuovendo un percorso di informazione”. L’idea è condividere una prima analisi dell’evoluzione applicativa dei procedimenti di Saldatura e Taglio nelle versioni sia manuali sia automatiche, approfondendo alcune sue applicazioni. Secondo Maccarini, può essere una chance per “rinfrescare le sinergie verso alcuni settori per il settore particolarmente significativi (costruzioni, meccanica, navale, tubi) che attraversano una fase negativa e ciò si ripercuote sul comparto della saldatura e del taglio. Per essi si prevede una leggera ripresa solo nel 2013”.

Un primo incontro di Anasta, dedicato a innovazione e qualificazione nella saldatura e taglio, si terrà a Milano il 7 novembre 2012, dalle ore 15 alle 17.30. Per informazioni visitare il sito di Anasta.

 

 

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Saldatura e taglio in lenta ripresa dal 2013 Periti.info