Attrezzature di lavoro: i termini per la prima verifica partono dalla richiesta | Periti.info

Attrezzature di lavoro: i termini per la prima verifica partono dalla richiesta

wpid-19590_OperaiCristini.jpg
image_pdf

La legge 30 ottobre 2013, n. 125 di conversione del dl 31 agosto 2013 n. 101, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 31 ottobre 2013, ha effettuato una precisazione in materia di verifica delle attrezzature di lavoro correggendo un palese errore del decreto “del Fare” (D.L. n. 69/2013 convertito in Legge n. 98/2013).

Tale decreto, nello stabilire che il datore di lavoro deve sottoporre le attrezzature di lavoro riportate nell’Allegato VII del Testo Unico sulla sicurezza del lavoro (D.Lgs. n. 81/2008) a verifiche periodiche allo scopo di valutarne lo stato di conservazione ed efficienza con le seguenti tempistiche:

1)      45 giorni i termini per la prima verifica (precedentemente erano 30);

2)      30 giorni per le verifiche successive (termine invariato)

aveva statuito che i termini per la prima verifica si computavano a partire dal giorno della messa in servizio.

La legge n. 215/2013, modificando il testo dell’art. 71, comma 11, che regola la materia, precisa che i 45 giorni previsti per la prima verifica si computano invece a partire dal giorno della richiesta.

Alla prima verifica provvede l’Inail. Qualora ciò non avvenga nel termine indicato, il datore di lavoro potrà avvalersi, a sua scelta, delle Asl o, ove ciò sia previsto da legge regionale, dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale (Arpa) oppure di soggetti pubblici o privati abilitati.

Per le verifiche successive il datore di lavoro potrà avvalersi delle Asl, se non possibile dell’Arpa e, nel caso di inutile decorso dei 30 giorni, di soggetti pubblici o privati abilitati. A tal fine Inail, Asl e Arpa devono, entro 15 giorni dalla richiesta, dichiarare la propria eventuale indisponibilità. I verbali redatti in esito alle verifiche periodiche devono essere conservati e tenuti a disposizione dell’organo di vigilanza.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Attrezzature di lavoro: i termini per la prima verifica partono dalla richiesta Periti.info