Data protection: cresce il numero dei tecnici che scommettono sulla nuova professione | Periti.info

Data protection: cresce il numero dei tecnici che scommettono sulla nuova professione

I dati di Federprivacy: il numero dei tecnici che vuole ottenere la certificazione da privacy officer è in aumento costante

Protezione dati personali privacy
image_pdf

Aumenta il numero dei professionisti che mira a specializzarsi nella data protection: 1.302 quelli che hanno partecipato ai percorsi formativi nel 2016, di cui 301 già certificati da TÜV Italia. Tutto ciò mentre manca poco più di anno alla scadenza per le imprese pubbliche e private per adeguarsi al nuovo Regolamento sulla protezione dei dati personali. A rilevarlo è Federprivacy.

“A parte gli ottimi risultati ottenuti finora, ciò che dimostra come si stia ormai affermando una vera e propria categoria professionale, è il fatto che a 2017 appena iniziato non siamo riusciti a far fronte regolarmente a tutte le richieste ricevute – spiega Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy – in pochissimo tempo ci sono arrivate più di 200 nuove domande di iscrizione alla nostra associazione, e per questo chiediamo ai nuovi associati un po’ di pazienza per darci modo di evadere tutte le adesioni pervenute, con le quali ci attestiamo adesso vicino a quota 1.500 iscritti. Inoltre, nelle ultime settimane abbiamo visto andare al completo tutte le edizioni del nostro corso Master Privacy Officer in calendario nel primo semestre. Ovviamente, questo fenomeno è dovuto al nuovo fabbisogno di esperti generato dal GDPR, ma soprattutto al fatto che migliaia di aziende pubbliche private devono nominare un data protection officer.”

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Data protection: cresce il numero dei tecnici che scommettono sulla nuova professione Periti.info