Disponibile 'La valutazione e la gestione dello stress lavoro-correlato' | Periti.info

Disponibile 'La valutazione e la gestione dello stress lavoro-correlato'

wpid-4678_stress.jpg
image_pdf

Al fine di contribuire ad un’adeguata gestione dei rischi psicosociali, negli ultimi anni l’ISPESL ha adottato una strategia avente l’obiettivo di realizzare un sistema a rete della ricerca scientifica nel settore della salute e sicurezza occupazionale, sia a livello nazionale che internazionale e con il confronto con le parti sociali.

L’attuale quadro normativo di tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, costituito dal Decreto Legislativo 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni, oltre ad aver specificamente individuato lo “stress lavoro-correlato”  come uno dei rischi oggetto sia di valutazione, secondo i contenuti dell’Accordo europeo dell’8 ottobre 2004, puntualmente richiamato dal decreto stesso,sia di una conseguente adeguata tutela, ha altresì demandato alla Commissione Consultiva permanente per la salute sicurezza del lavoro, il compito di “elaborare le indicazioni necessarie alla valutazione del rischio stress lavoro-correlato”.

Pertanto, è evidente il ruolo attuale della ricerca scientifica sui rischi psicosociali nel fornire rigorosi contributi, fondati sulle evidenze scientifiche, per l’elaborazione di strumenti certi per la predisposizione di procedure per la valutazione e gestione del rischio psicosociale, anche attraverso l’individuazione e la diffusione di buone pratiche.

In particolare l’ISPESL, attraverso una fitta rete di collaborazioni internazionali, ha condotto attività  di ricerca specifiche, come nel caso del progetto PRIMA-EF (Psychosocial RIsk Management – European Framework) sulla gestione dei rischi psicosociali (Leka et al 2008; Nataliet al, 2008; PRIMA-EF Network, 2009) e del nuovo progetto PRIMA-ET (Psychosocial RIsk MAnagement – vocational Education and Training).

Dopo un’attenta analisi di benchmarking su come è stata gestita la problematica relativa allo stress nei diversi paesi dell’Unione Europea (Iavicoli et al, 2009), si è scelto di applicare e contestualizzare per la valutazione e gestione del rischio stress lavoro-correlato il Modello Management Standards approntato dall’Health and Safety Executive (HSE), validato nel Regno Unito e nella Repubblica Irlandese su più di 26.000 lavoratori.

Il modello proposto (metodologia ISPESL- HSE), contestualizzato alla normativa vigente, è incorso di validazione in Italia (termine previsto entro il 2010) su circa 6.000 lavoratori di aziende afferenti ai diversi settori produttivi, si propone di fornire al datore di lavoro, un valido percorso utilizzabile per la valutazione del rischio stress lavoro-correlato, basato su principi solidamente supportati dalla letteratura scientifica, in linea con quanto previsto dell’Accordo europeo dell’8ottobre 2004, con il coinvolgimento coordinato, partecipato ed integrato dei lavoratori e delle figure della prevenzione.

Scarica la monografia completa

Copyright © - Riproduzione riservata
Disponibile 'La valutazione e la gestione dello stress lavoro-correlato' Periti.info