Il vademecum per la prevenzione incendi delle strutture alberghiere | Periti.info

Il vademecum per la prevenzione incendi delle strutture alberghiere

wpid-12381_hotel.jpg
image_pdf

Un nuovo strumento che illustra, in modo chiaro ed efficace, l’iter procedurale e i lavori di adeguamento necessari per rendere le strutture alberghiere conformi alla normativa di prevenzione incendi. È il “Vademecum per l’adeguamento alla normativa di prevenzione incendi delle strutture alberghiere”, elaborato e presentato dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Rimini, per la presentazione delle domande di accesso al piano di adeguamento delle strutture ricettive, ai sensi del Dm del 16 marzo 2012.

Il vademecum viene applicato alle strutture ricettive esistenti alla data di entrata in vigore del Dm 09.04.1994 (“Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la costruzione e l’esercizio delle attività ricettive turistico-alberghiere). Le strutture costruite in data successiva invece, “per poter esercire, devono essere già conformi a tutte le disposizioni di prevenzione incendi contenute al titolo II del su citato Dm.” .

Il documento pone una “netta distinzione” tra l’ambito dell’iter procedurale e quello dei lavori di adeguamento. “Il completamento di entrambi concorre alla legittimità dell’esercizio ai fini della sicurezza antincendio, ma mentre il primo riguarda un adempimento formale nei confronti del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che è individuato come Ente di controllo, il secondo riguarda la sicurezza antincendio reale delle persone e dei beni presenti all’interno dell’albergo.

Le strutture ricettive vengono assoggettate al controllo dei Vigili del Fuoco secondo il DPR 151 del 01.08.2011; in particolare l’allegato I le ricomprende nel punto 66 del relativo elenco classificandole in base alla capacità ricettiva (posti letto) secondo il seguente schema: con Posti letto Minore di 25, che non sono soggette a controllo dei VV.F.; con Posti letto Fra 25 e 50, categoria A; Strutture ricettive con Posti letto Fra 51 e 100, categoria B; Strutture ricettive con Posti letto Maggiori di 100, categoria C”. L’originale termine di adeguamento del Dm 09.04.1994 (5 anni dopo l’entrata in vigore) è stato prorogato, con la legge 24 febbraio 2012, n. 14 al 31 dicembre 2013.

Dopo aver illustrato nello specifico i lavori di adeguamento, il documento offre infine una casistica con adempimenti allo stato attuale normativo.

V.R.

 Scarica il Vademecum

Copyright © - Riproduzione riservata
Il vademecum per la prevenzione incendi delle strutture alberghiere Periti.info