VV.F: novita' per la formazione alla sicurezza sul lavoro | Periti.info

VV.F: novita’ per la formazione alla sicurezza sul lavoro

wpid-11281_nuovaperiti.jpg
image_pdf

Due novità sul fronte della sicurezza nei luoghi di lavoro arrivano dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. La prima riguarda la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del “Dm 14 marzo 2012 – Tariffe per l’attività di formazione del personale addetto ai servizi di sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81”.

Il decreto aggiorna le quote dovute al corpo VV.F. per la formazione dei “lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave e immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza”.

Le tariffe si riferiscono a tre tipologie di prestazione, definendo la quota spettante sia al personale docente che non docente coinvolto in attività di formazione e addestramento svolta in sedi diverse da quelle del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco. Mentre per quanto riguarda l’attività di formazione svolta nelle sedi del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco il decreto stabilisce una quota fissa, pari a 125 euro, per ogni partecipante a un modulo formativo di 4 ore, e fissa invece in 58 euro la quota dovuta da ogni partecipante ad attività di accertamento per il rilascio dell’attestato di idoneità. La seconda novità riguarda la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto del Ministero dell’Interno 2 marzo 2012 “Aggiornamento delle tariffe dovute per i servizi a pagamento resi dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco”. Il provvedimento aggiorna in base agli indici Istat del periodo gennaio 2006 – dicembre 2010 le tariffe orarie per la prestazione dei servizi a pagamento quali impiego di automezzi e natanti e per l’espletamento di prove tecniche.

Le nuove tariffe sono contenute in quattro tabelle. Nella prima sono elencate le nuove somme dovute per i servizi di prevenzione incendi, vigilanza tecnica, servizi tecnici di soccorso resi dalla Direzione centrale per la prevenzione e la sicurezza tecnica. Le “Tariffe orarie relative all’impiego di automezzi e natanti per i servizi tecnici a pagamento” sono contenute nella seconda tabella che definisce il costo orario per l’utilizzo di mezzi quali autopompa, motobarca a pompa, mezzi d movimentazione terra.

La tabella “Tariffe orarie delle prove per conto terzi eseguite nei laboratori della direzione centrale per la prevenzione e la sicurezza tecnica” definisce l’importo orario che va a coprire i costi relativi all’uso di attrezzature, materiali di consumo ed elettricità nell’esecuzioni di prove tecniche di Chimica, Difesa Atomica, Elettrotecnica e Comunicazioni, Idraulica, Macchine e termotecnica oltre che nella Scienza delle costruzioni. La quarta e ultima fissa nella quota di 91 euro l’ora la tariffa per l’utilizzo di automezzi antincendio aeroportuali.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
VV.F: novita’ per la formazione alla sicurezza sul lavoro Periti.info