Un prototipo ‘mobile' per la manutenzione dei macchinari | Periti.info

Un prototipo ‘mobile’ per la manutenzione dei macchinari

wpid-15154_ibm.jpg
image_pdf

I ricercatori Ibm hanno presentato un prototipo per le attività di manutenzione, riparazione e revisione (mro) in modalità mobile, progettato per le case produttrici e le aziende che forniscono e offrono manutenzione di macchinari di alto valore, in settori come quello aerospaziale, del gas e petrolio e delle spedizioni.

Il sistema “mobile”, frutto della collaborazione con l’Advanced manufacturing research centre (Amrc) dell’Università di Sheffield, grazie a una combinazione di realtà aumentata e robotica, aiuterà i tecnici dell’assistenza a localizzare con precisione le apparecchiature, fornirà loro informazioni critiche e supporto visivo in tempo reale dagli esperti supervisori in remoto.

Oggi le attività di manutenzione, riparazione e revisione prevedono in genere che un tecnico si rechi presso un impianto, trovi la macchina giusta e si assicuri di avere un idoneo elenco delle attività. Se si trova in difficoltà, può chiedere aiuto a un supervisore o a un esperto del prodotto in remoto.

Il nuovo sistema consente al supervisore di monitorare l’avanzamento del tecnico verso il sito di manutenzione tramite Gps. Una volta on-site, il tecnico può usare uno smart phone e i codici Qr per localizzare e identificare un macchinario e ricevere istruzioni sulla manutenzione. Lo smart phone utilizza la tecnologia della realtà aumentata per sovrapporre i punti di interesse su una pianta del sito, che può comprendere la localizzazione di altri tecnici, centri di pronto soccorso e apparecchi per la salute e la sicurezza.

Se serve assistenza, un esperto in remoto è in grado di visualizzare lo spazio di lavoro del tecnico on-site e supportarlo con collegamenti audio e video in tempo reale, utilizzando una telecamera e un piccolo proiettore montato all’estremità di un braccio robotico controllato a distanza. L’esperto, dalla sua console di gestione, è in grado inoltre di proiettare un puntatore e informazioni preziose, come schizzi a mano libera, istruzioni per il montaggio e immagini Cad, direttamente sullo spazio di lavoro o su una parete adiacente.

Richard Lanyon-Hogg, Ibm technical director per il settore industriale, spiega: “Il prototipo mro riunisce due tecnologie innovative di Ibm, sviluppate nei laboratori di ricerca europei di Hursley e Haifa, in un’unica soluzione. Offre ai produttori l’opportunità di abbassare i costi, fornire il trasferimento della conoscenza e ridurre il rischio personale per i tecnici che lavorano in ambienti difficili”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Un prototipo ‘mobile’ per la manutenzione dei macchinari Periti.info