Campania Delib.G.R. 18 luglio 2017, n. 465 (materia ambientale, emissioni in atmosfera, revisione) | Periti.info

Campania Delib.G.R. 18 luglio 2017, n. 465 (materia ambientale, emissioni in atmosfera, revisione)

Delib.G.R. 8 maggio 2015, n. 243 avente ad oggetto: D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152, e ss.mm.ii. recante "Norme in materia ambientale" emissioni in atmosfera. revisione e aggiornamento parziale delle disposizioni di cui alla Delib.G.R. 5 agosto 1992, n. 4102 - Modifiche (B.U. 19 luglio 2017, n. 57)

(Omissis)
Delibera
per i motivi espressi in narrativa, che qui s’intendono integralmente riportati e trascritti, di:
1) di sostituire, a parziale modifica della Delib.G.R. n. 243/2015, la scheda “Abbattitori a carboni attivi. Tipo: a carboni attivi a strato sottile con riattivazione esterna” presente nell’Allegato 2- pagina 7 della citata Delib.G.R. n. 243/2015, con la scheda allegata al presente provvedimento per formarne parte integrante;
2) di consentire l’installazione e l’utilizzo di sistemi di abbattimento diversi da quelli di cui alle schede tecniche approvate con la citata Delib.G.R. n. 243/2015 purché sia formalmente dimostrata la loro capacità di assicurare un’efficienza di abbattimento del carico atmosferico inquinante superiore al 90%;
3) di definire come “Migliore tecnologia disponibile e caratteristiche dei sistemi di abbattimento”, già introdotta dalla Delib.G.R. n. 4102/1992 il testo seguente:
a) per miglior tecnica disponibile s’intende un sistema che al momento della sua adozione sia reperibile sul mercato e in grado di apportare una riduzione non inferiore al 90% in massa del carico inquinante dell’effluente gassoso.
b) nel presente allegato sono indicate le tecnologie ritenute più efficienti per l’abbattimento delle emissioni atmosferiche inquinanti e le caratteristiche costruttive e di funzionamento dei sistemi individuati.
c) i loro parametri costruttivi e di funzionamento sono considerati come rappresentativi di una realtà tecnica attuale e sono aggiornabili ogni tre anni secondo l’evoluzione tecnologica.
L’installazione e l’utilizzo di sistemi diversi da quelli classificati nelle schede tecniche approvate con la citàta Delib.G.R. n. 243/2015 sono consentiti, dietro formale dimostrazione (stimata o misurata, secondo il caso) della loro efficienza superiore al 90%.
4) confermare che i limiti e le prescrizione per ciascun settore produttivo applicabili, ove diversi e più restrittivi della normativa nazionale, restano quelli previsti dalla Delib.G.R. n. 4102/92;
5) trasmettere il presente provvedimento alla Segreteria di Giunta, alle UU.OO.DD. Autorizzazioni ambientali e rifiuti di Avellino, Benevento, Caserta, Napoli e Salerno e alla Direzione Generale dell’ARPAC;
6) inviare all’Ufficio I Staff del Capo di Gabinetto per l’integrale pubblicazione.
(Omissis)
(Scaricare l’allegato)

Documento allegato

A questa pagina é allegato un file.

Scarica l file allegato
Campania Delib.G.R. 18 luglio 2017, n. 465 (materia ambientale, emissioni in atmosfera, revisione)

Periti.info