COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 20 Luglio 2007 | Periti.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 20 Luglio 2007

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 20 Luglio 2007 - Informazioni sui prezzi dei carburanti e sul traffico lungo la rete autostradale e stradale. (Deliberazione n. 69/2007). (GU n. 252 del 29-10-2007 )

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 20 Luglio 2007

Informazioni sui prezzi dei carburanti e sul traffico lungo la rete
autostradale e stradale. (Deliberazione n. 69/2007).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Visto l’art. 2, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7,
convertito, con modificazioni, dalla legge 2 aprile 2007, n. 40, e
visti in particolare:
il comma 1, che pone a carico del gestore della rete stradale di
interesse nazionale e autostradale l’obbligo di utilizzare i
dispositivi di informazione di pubblica utilita’ esistenti lungo la
rete e le convenzioni con emittenti radio, nonche’ gli strumenti di
informazione di cui al successivo comma 3 per notiziare gli utenti,
anche in forma comparata, sui prezzi di vendita dei carburanti
praticati negli impianti di distribuzione presenti lungo le singole
tratte della rete autostradale e delle strade statali extraurbane
principali, con conseguente onere informativo dei gestori degli
impianti ai concessionari circa i prezzi praticati;
il comma 2, che impone al gestore della rete stradale di
interesse nazionale ed autostradale di utilizzare i medesimi
strumenti di informazione per avvertire, in tempo reale, l’utenza
circa le condizioni di grave limitazione di traffico che la stessa
potrebbe subire accedendo alla rete di competenza;
il comma 3, che demanda a questo Comitato, su proposta del
Ministero dei trasporti, il compito di disciplinare l’installazione
di strumenti di informazione di pubblica utilita’ e la sottoscrizione
di convenzioni con organi di informazione e gestori di telefonia per
facilitare la diffusione delle informazioni di cui ai precedenti
commi;
Vista la proposta del Ministero dei trasporti, trasmessa con nota
del 19 luglio 2007, n. 11978;
Considerato che occorre favorire la concorrenza e la trasparenza
dei prezzi nel settore dei carburanti e garantire ai consumatori un
adeguato livello di conoscenza sugli effettivi costi del servizio,
nonche’ facilitare il confronto tra le offerte presenti sul mercato;
Preso atto che il Ministero dei trasporti ha espresso
l’intendimento di disciplinare, in una prima fase, l’uso dei
dispositivi di informazione di pubblica utilita’ esistenti per tenere
gli utenti al corrente delle condizioni di traffico in atto e
l’installazione degli strumenti di informazione di pubblica utilita’
per rendere noti agli utenti stessi i prezzi di vendita dei
carburanti praticati negli impianti di distribuzione presenti,
rinviando ad una successiva fase la disciplina delle convenzioni con
organi di informazione e gestori di telefonia per facilitare la
diffusione delle predette informazioni;
Ritenuto di condividere tale impostazione;
Udita la relazione del Ministro dei trasporti, che rappresenta
l’urgenza di adottare la delibera attuativa del disposto dell’art. 2,
comma 3, del citato provvedimento normativo e riferisce le notizie da
fornire tramite gli installandi strumenti di informazione al “prezzo
della benzina senza servizio”;

Delibera:

1. Dispositivi di informazione sulle condizioni del traffico.
Il gestore della rete stradale di interesse nazionale ed
autostradale deve informare in tempo reale gli utenti delle
condizioni di traffico in atto sulla rete di competenza, utilizzando
i dispositivi di informazione di pubblica utilita’ esistenti in
accesso alla rete e in itinere per avvertire tempestivamente i
medesimi utenti delle condizioni di grave limitazione del traffico
che gli stessi potrebbero subire accedendo o percorrendo la rete
stessa.
2. Strumenti di informazione dei prezzi dei carburanti.
2.1 Il gestore delle autostrade e delle strade extraurbane
principali statali deve installare strumenti di informazione di
pubblica utilita’, utilizzando modalita’ telematiche di trasmissione
dati, per rendere edotti gli utenti, anche in forma comparata, dei
prezzi di vendita dei carburanti praticati negli impianti di
distribuzione presenti lungo le tratte delle medesime strade ed
autostrade.
2.2 Grava sul gestore di ciascun impianto di distribuzione dei
carburanti, presente lungo le tratte delle strade ed autostrade di
cui al precedente punto 2.1, l’obbligo di comunicare, in tempo reale,
al sistema informativo istituito dal gestore delle autostrade e delle
strade extraurbane principali statali, i prezzi praticati, ai fini
esclusivi di assicurare l’informazione di cui al medesimo punto 2.1.
2.3 Gli strumenti di informazione di pubblica utilita’ devono
fornire almeno le seguenti informazioni:
a) il prezzo senza servizio della benzina senza piombo e del
gasolio per autotrazione;
b) la distanza dal relativo impianto di rifornimento;
c) il logo della societa’ di distribuzione, la cui apposizione,
per le finalita’ di cui alla presente delibera, e’ consentita in
deroga al disposto di cui all’art. 23, comma 3, del decreto
legislativo 30 aprile 1992, n. 285.
2.4 Attraverso gli strumenti di informazione di pubblica utilita’
dovranno essere fornite le informazioni di cui al precedente punto
2.3 relative al massimo a tre stazioni di servizio consecutive.
2.5 Con apposito provvedimento del Ministro dei trasporti sono
definite le modalita’ di installazione e la configurazione dei
singoli dispositivi di pubblica utilita’, al fine di assicurare la
loro uniformita’ sul territorio nazionale.
Roma, 20 luglio 2007
Il Presidente: Prodi
Il segretario del CIPE: Gobbo

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 20 Luglio 2007

Periti.info