COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 20 Luglio 2007 | Periti.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 20 Luglio 2007

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 20 Luglio 2007 - Piano previsionale dei fabbisogni finanziari per il triennio 2008-2010 del Fondo di cui alla legge n. 295/1973 e del Fondo rotativo di cui alla legge n. 394/1981. (Deliberazione n. 59/2007). (GU n. 242 del 17-10-2007 )

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 20 Luglio 2007

Piano previsionale dei fabbisogni finanziari per il triennio
2008-2010 del Fondo di cui alla legge n. 295/1973 e del Fondo
rotativo di cui alla legge n. 394/1981. (Deliberazione n. 59/2007).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 143 recante
disposizioni in materia di commercio estero e, in particolare, l’art.
24, paragrafo 1, che ha costituito presso il CIPE una commissione
permanente per il coordinamento e l’indirizzo strategico della
politica commerciale con l’estero, prevedendo, fra l’altro,
l’approvazione da parte del CIPE delle delibere adottate dalla detta
commissione;
Vista la delibera di questo Comitato 5 agosto 1998, n. 79, recante
l’istituzione e il regolamento delle commissioni previste dalla
precedente delibera 9 luglio 1998, n. 63;
Vista la nota prot. 90426 del 2 luglio 2007 con la quale il
Ministero del commercio internazionale ha fra l’altro trasmesso al
CIPE, per il seguito di competenza, copia conforme della delibera
adottata dalla V commissione permanente per il coordinamento e
l’indirizzo strategico della politica commerciale con l’estero, in
data 28 giugno 2007, concernente il piano previsionale dei fabbisogni
finanziari per il triennio 2008-2010 del Fondo di cui alla legge n.
295/1973 e del Fondo rotativo di cui alla legge n. 394/1981;
Su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze di concerto
con il Ministro del commercio internazionale;

Delibera:

E’ approvata l’allegata delibera concernente il “Piano previsionale
dei fabbisogni finanziari per il triennio 2008 – 2010 del Fondo di
cui alla legge n. 295/1973 e del Fondo rotativo di cui alla legge n.
394/1981”, adottata in data 28 giugno 2007 dalla V commissione
permanente del CIPE, che forma parte integrante della presente
delibera.
Roma, 20 luglio 2007

Il Presidente: Prodi

Il segretario del CIPE: Gobbo

Registrato alla Corte dei conti il 2 ottobre 2007
Ufficio di controllo Ministeri economico-finanziari, registro n. 5
Economia e finanze, foglio n. 214

Allegato

PIANO PREVISIONALE DEI FABBISOGNI FINANZIARI PER IL TRIENNIO 2008 –
2010 DEL FONDO DI CUI ALLA LEGGE N. 295/1973 E DEL FONDO ROTATIVO DI
CUI ALLA LEGGE N. 394/1981

LA V COMMISSIONE PERMANENTE DEL CIPE

Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 143 recante
disposizioni in materia di commercio estero e, in particolare, l’art.
24, paragrafo 1, che ha costituito presso il CIPE una commissione
permanente per il coordinamento e l’indirizzo strategico della
politica commerciale con l’estero;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive
modificazioni, recante, tra l’altro, norme per la razionalizzazione,
il riordino, la soppressione e la fusione dei ministeri e, in
particolare, gli articoli 23, 27 e 33 concernenti rispettivamente
l’istituzione e le attribuzioni del Ministero dell’economia e delle
finanze, del Ministero delle attivita’ produttive e del Ministero per
le politiche agricole e forestali;
Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181 recante
disposizioni urgenti in materia di riordino delle attribuzioni della
Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri, convertito,
con modificazioni, nella legge 17 luglio 2006, n. 233;
Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 143 recante
disposizioni in materia di commercio estero e, in particolare, l’art.
17, comma 1, il quale prevede che, entro il 30 giugno di ciascun
anno, il CIPE, su proposta del Ministro del tesoro, del bilancio e
della programmazione economica, di concerto con il Ministro del
commercio con l’estero, deliberi il piano previsionale dei fabbisogni
finanziari per l’anno successivo del Fondo per il sostegno dei
crediti all’esportazione e degli investimenti all’estero di cui alla
legge 28 maggio 1973, n. 295;
Visto il decreto 2 agosto 2006 con cui il Presidente del
Consiglio dei Ministri ha delegato il Ministro del commercio
internazionale a presiedere la V commissione permanente per il
coordinamento e l’indirizzo strategico della politica commerciale con
l’estero, istituita ai sensi dell’art. 24, comma 1, del decreto
legislativo n. 143/1998 summenzionato;
Vista la delibera n. 63 del 9 luglio 1998 con la quale il CIPE ha
adeguato il proprio regolamento interno alle disposizioni di cui al
decreto legislativo 5 dicembre 1997, n. 430;
Vista la delibera n. 79 del 5 agosto 1998 con la quale il CIPE ha
istituito e regolamentato le commissioni previste dalla delibera del
9 luglio 1998 summenzionata;
Vista la delibera adottata in data odierna con cui la V
Commissione permanente del CIPE ha modificato alcune disposizioni del
proprio regolamento interno di funzionamento, approvato con delibera
21 aprile 1999 n. 51, alla luce riordino delle attribuzioni dei
Ministeri, disposte con il decreto-legge n. 181/2006 summenzionato;
Viste le convenzioni stipulate, ai sensi dell’art. 25 del decreto
legislativo n. 143/1998, tra il Ministero dei commercio con l’estero
e la SIMEST S.p.a. per la gestione degli interventi di sostegno
finanziario all’internazionalizzazione del sistema produttivo, di cui
alla legge 24 maggio 1977, n. 227, alla legge 24 aprile 1990, n. 100,
all’art. 14 della legge 3 ottobre 1991, n. 317, al decreto-legge
28 maggio 1981, n. 251, convertito, con modificazioni, in legge
29 luglio 1981, n. 394 e, infine, alla legge 20 ottobre 1990, n. 304;
Visto l’art. 3 di ambedue le Convenzioni citate, che attribuisce
alla SIMEST S.p.a., nell’ambito della predetta attivita’ di gestione,
il compito di predisporre il progetto di piano previsionale dei
fabbisogni finanziari per l’anno successivo;
Tenuto conto che il Comitato agevolazioni presso la SIMEST S.p.a.
ha approvato, nella seduta del 28 maggio 2007, i piani previsionali
dei fabbisogni finanziari per il triennio 2008 – 2010 del Fondo per
il sostegno dei crediti all’esportazione e degli investimenti
all’estero, di cui alla legge 28 maggio 1973, n. 295 e del Fondo
rotativo di cui alla legge 29 luglio 1981, n. 394;
Considerato che le previsioni della SIMEST S.p.a. circa il volume
di attivita’ derivante dall’applicazione delle leggi numeri 100/1990,
19/1991 e del capo II del decreto legislativo n. 143/1998 rendono
necessari, per assicurare la piena operativita’ del Fondo di cui alla
legge n. 295/1973 summenzionata, stanziamenti di competenza,
aggiuntivi alle risorse attualmente impegnabili, pari a 187 milioni
per il 2008, a 272 milioni per il 2009 e a 260 milioni per il 2010,
anche alla luce di quanto stabilito dall’art. 1, commi 758 e
seguenti, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (finanziaria 2007);
Considerato che dalle previsioni della SIMEST S.p.a. circa il
volume di attivita’ relative agli interventi del Fondo ex lege n.
394/1981 non emerge la necessita’ di stanziamenti aggiuntivi;
Su proposta del Ministero dell’economia e delle finanze di
concerto con il Ministero del commercio internazionale;

Delibera:

Art. 1.

Il piano previsionale dei fabbisogni finanziari per il triennio
2008 – 2010 del Fondo per il sostegno dei crediti all’esportazione e
degli investimenti all’estero, di cui alla legge 28 maggio 1973, n.
295, e’ approvato cosi’ come indicato nel documento allegato, dal
quale emerge, al netto degli accantonamenti disposti dall’art. 1,
commi 758 e seguenti, della legge 27 dicembre 2006, n. 296
(finanziaria 2007), la necessita’ di stanziamenti di competenza, pari
a 187 milioni per il 2008, a 272 milioni per il 2009 e a 260 milioni
per il 2010. La piena operativita’ del Fondo di cui trattasi
presuppone, inoltre, il versamento delle assegnazioni gia’
autorizzate dalla legge n. 311/2004 (finanziaria 2005).

Art. 2.

Il piano previsionale dei fabbisogni finanziari per il 2008 del
Fondo rotativo, di cui all’art. 2 della legge 29 luglio 1981, n. 394,
e’ approvato cosi’ come indicato nel documento allegato, dal quale
non emerge la necessita’ di stanziamenti aggiuntivi, da includere
nella tabella D della prossima legge finanziaria.

Art. 3.

I nuovi stanziamenti sopra indicati hanno natura di
rifinanziamento per il triennio 2008 – 2010 e, compatibilmente con
gli equilibri di finanza pubblica, da definire con i documenti di
bilancio per il triennio anzidetto, verranno inseriti nella legge
finanziaria per il 2008, tabella D.
Roma, 28 giugno 2007
Il Ministro: Bonino
Il segretario: Di Stasi

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 20 Luglio 2007

Periti.info