COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 9 Novembre 2007 | Periti.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 9 Novembre 2007

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 9 Novembre 2007 - Criteri per la determinazione degli oneri di servizio pubblico e delle dinamiche tariffarie nel settore dei servizi di cabotaggio marittimo di pubblico interesse. (Deliberazione n. 111/2007). (GU n. 50 del 28-2-2008 )

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 9 Novembre 2007

Criteri per la determinazione degli oneri di servizio pubblico e
delle dinamiche tariffarie nel settore dei servizi di cabotaggio
marittimo di pubblico interesse. (Deliberazione n. 111/2007).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Visto il regolamento CEE 26 giugno 1969, n. 1191, come modificato
dal regolamento CEE 20 giugno 1991, n. 1893, in materia di obblighi
inerenti alla nozione di servizio pubblico nel settore dei trasporti
per ferrovia, su strada e per via navigabile;
Visto il regolamento CEE 7 dicembre 1992, n. 3577, concernente
l’applicazione del principio della libera prestazione dei servizi dei
trasporti marittimi all’interno degli Stati membri;
Vista la legge 20 dicembre 1974, n. 684, e successive modifiche e
integrazioni, concernente la ristrutturazione dei servizi marittimi
di preminente interesse nazionale, e in particolare l’art. 8;
Vista la legge 19 maggio 1975, n. 169, e successive modifiche e
integrazioni, concernente il riordinamento dei servizi marittimi
postali e commerciali di carattere locale, e in particolare gli
articoli 1 e 8;
Vista la legge 5 dicembre 1986, n. 856, recante norme per la
ristrutturazione della flotta pubblica (Gruppo Finmare) e interventi
per l’ammodernamento privato;
Visto il decreto-legge 13 luglio 1995, n. 287, convertito in legge,
con modificazioni, dall’art. 1 della legge 8 agosto 1995, n. 343,
recante misure straordinarie ed urgenti in favore del settore
portuale e delle imprese navalmeccaniche e armatoriali, e in
particolare l’art. 4;
Visto il decreto legislativo 5 dicembre 1997, n. 430 che demanda al
Comitato interministeriale per la programmazione economica la
definizione delle linee guida e dei principi comuni per le
amministrazioni che esercitano funzioni in materia di regolazione dei
servizi di pubblica utilita’, ferme restando le competenze delle
autorita’ di settore;
Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito, con
modificazioni, dalla legge 17 luglio 2006, n. 233, recante
disposizioni urgenti in materia di riordino delle attribuzioni della
Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ha istituito – tra l’altro
– il Ministero delle infrastrutture e il Ministero dei trasporti;
Visto l’art. 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante
disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale
dello Stato e, visti, in particolare:
il comma 998, che prevede la liberalizzazione del settore del
cabotaggio marittimo ed autorizza la spesa per la stipula di nuove
convenzioni per i collegamenti marittimi essenziali;
il comma 999, che demanda al Comitato interministeriale per la
programmazione economica la definizione dei criteri sulla base dei
quali stipulare le convenzioni tra le societa’ esercenti i servizi
sopra indicati ed il Ministro dei trasporti, di concerto con il
Ministro dell’economia e delle finanze, prevedendo che le convenzioni
medesime determinino le linee da servire, le procedure e i tempi di
liquidazione del rimborso degli oneri di servizio pubblico,
introducendo altresi’ meccanismi di efficientamento volti a ridurre i
costi del servizio per l’utenza nonche’ forme di flessibilita’
tariffaria non distorsive della concorrenza;
Vista la direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri
27 gennaio 1994, recante i principi sull’erogazione dei servizi
pubblici;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del
30 dicembre 1998, recante lo schema generale di riferimento per la
predisposizione della Carta dei servizi pubblici del settore
trasporti;
Vista la propria delibera 24 aprile 1996, n. 65 (Gazzetta Ufficiale
n. 118/1996), sulle linee guida per la regolazione dei servizi di
pubblica utilita’;
Vista la propria delibera 8 maggio 1996, n. 81 (Gazzetta Ufficiale
n. 138/1996), che ha istituito il Nucleo di consulenza per
l’attuazione delle linee guida per la regolazione dei servizi di
pubblica utilita’ (NARS);
Vista la propria delibera 17 novembre 2006, n. 139, recante
direttive per la modifica della composizione del NARS;
Vista la nota 20 settembre 2007, n. 14808, con la quale il
Ministero dei trasporti ha trasmesso il documento riguardante i
«Criteri per la determinazione degli oneri di servizio pubblico e
delle dinamiche tariffarie nel settore dei servizi di cabotaggio
marittimo di interesse pubblico»;
Visto il parere del NARS che, nella seduta del 10 ottobre 2007, si
e’ espresso favorevolmente in merito alla predetta proposta del
Ministero dei trasporti formulando, al riguardo, alcune osservazioni
e proposte di integrazioni;
Vista la successiva nota 26 ottobre 2007, n. 17157, con la quale il
Ministero dei trasporti, nel recepire le osservazioni del NARS, ha
trasmesso una versione aggiornata del documento riguardante i
«Criteri per la determinazione degli oneri di servizio pubblico e
delle dinamiche tariffarie nel settore dei servizi di cabotaggio
marittimo di interesse pubblico»;
Udita la relazione del Ministro dei trasporti;

Delibera:
E’ approvato il documento tecnico allegato «Criteri per la
determinazione degli oneri di servizio pubblico e delle dinamiche
tariffarie nel settore dei servizi di cabotaggio marittimo di
pubblico interesse», composto di n. 6 pagine, che forma parte
integrante della presente delibera.

Raccomanda
al Ministro dei trasporti, di concerto con il Ministro dell’economia
e delle finanze, di definire nei futuri atti convenzionali
l’intervallo temporale per l’applicabilita’, alla tariffa massima,
della componente determinata per l’andamento dei costi di carburante.
Roma, 9 novembre 2007

Il Presidente: Prodi

Il segretario del CIPE: Gobbo
Registrato alla Corte dei conti l’8 febbraio 2008
Ufficio controllo atti Ministeri economico-finanziari, registro n. 1
Economia e finanze, foglio n. 155

Allegato

—-> Vedere immagini da pag. 50 a pag. 55

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 9 Novembre 2007

Periti.info