DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 Luglio 2007, n. 158 - Regolamento recante criteri, procedure e modalita' di attuazione degli interventi a sostegno del settore turistico, a norma dell'articolo 1, comma 1227, della legge 27 dicembre 2006, n. 296. (GU n. 226 del 28-9-2007 | Periti.info

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 Luglio 2007, n. 158 – Regolamento recante criteri, procedure e modalita’ di attuazione degli interventi a sostegno del settore turistico, a norma dell’articolo 1, comma 1227, della legge 27 dicembre 2006, n. 296. (GU n. 226 del 28-9-2007

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 Luglio 2007, n. 158 - Regolamento recante criteri, procedure e modalita' di attuazione degli interventi a sostegno del settore turistico, a norma dell'articolo 1, comma 1227, della legge 27 dicembre 2006, n. 296. (GU n. 226 del 28-9-2007 )

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 Luglio 2007 , n. 158

Regolamento recante criteri, procedure e modalita’ di attuazione
degli interventi a sostegno del settore turistico, a norma
dell’articolo 1, comma 1227, della legge 27 dicembre 2006, n. 296.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303;
Visto l’articolo 1, comma 19-bis del decreto-legge 18 maggio 2006,
n. 181, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2006, n.
233, cosi’ come modificato dall’articolo 15, comma 5, del
decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni,
dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, che ha attribuito al Presidente
del Consiglio dei Ministri le funzioni di competenza statale in
materia di turismo e che, per l’esercizio di tali funzioni, ha
istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri il
Dipartimento per lo sviluppo e la competitivita’ del turismo;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data
13 luglio 2006, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 167 del
20 luglio 2006, con il quale le funzioni in materia di turismo di cui
al citato decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, sono state delegate
al Vicepresidente del Consiglio dei Ministri on. Francesco Rutelli;
Vista la legge 29 marzo 2001, n. 135, recante la riforma della
legislazione nazionale del turismo;
Visto in particolare l’articolo 5, comma 5, della citata legge n.
135 del 2001, ai sensi del quale il Ministero delle attivita’
produttive, provvede, nell’ambito delle disponibilita’ assegnate
dalla legge finanziaria al Fondo unico per gli incentivi alle
imprese, agli interventi di cofinanziamento a favore dei sistemi
turistici locali per i progetti di sviluppo che prestino ambiti
interregionali o sovraregionali;
Visti i decreti del Ministro delle attivita’ produttive 18 novembre
2003, 11 novembre 2004 e 2 dicembre 2005 con cui sono stati
disciplinati per le annualita’ 2001, 2002, 2004 e 2005 criteri e
modalita’ per la gestione delle risorse per gli interventi di cui
all’articolo 5, comma 5, della legge n. 135 del 2001;
Vista la legge 27 dicembre 2006, n. 296;
Visto, in particolare, l’articolo 1, comma 1227, della citata legge
n. 296 del 2006, che, per le finalita’ di sostegno del settore
turistico, prevede per gli anni 2007, 2008 e 2009 l’autorizzazione di
una spesa di 10 milioni di euro annui, demandandone l’attuazione ad
un regolamento da emanare ai sensi dell’articolo 17, comma 2, della
legge 23 agosto 1988, n. 400;
Vista la legge 27 dicembre 2006, n. 298, di approvazione del
bilancio di previsione dello Stato per l’anno 2007, con la quale e’
stata attribuita alla Presidenza del Consiglio dei Ministri,
Dipartimento per lo sviluppo e la competitivita’ del turismo la somma
di 10 milioni di euro di cui all’articolo 1, comma 1227, della legge
n. 296 del 2006;
Acquisito nella seduta del 1° febbraio 2007, con osservazioni
integralmente recepite nel presente regolamento, il parere favorevole
della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e
le province autonome di Trento e di Bolzano;
Udito il parere del Consiglio di Stato, espresso dalla Sezione
consultiva per gli atti normativi nell’Adunanza del 21 maggio 2007;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 15 giugno 2007;
Ritenuto di dover dare attuazione all’articolo 1, comma 1227, della
citata legge 27 dicembre 2006, n. 296, per l’anno 2007;
Sulla proposta del Vicepresidente del Consiglio dei Ministri con
delega al turismo, di concerto con il Ministro dell’economia e delle
finanze;
E m a n a

il seguente regolamento:

Art. 1.

Finalita’ e oggetto degli interventi

1. Il regolamento disciplina la gestione delle risorse finanziarie
assegnate per ciascuno degli anni 2007, 2008 e 2009 ai sensi
dell’articolo 1, comma 1227, della legge 27 dicembre 2006, n. 296. Il
Dipartimento per lo sviluppo e la competitivita’ del turismo della
Presidenza del Consiglio dei Ministri provvede all’attuazione
amministrativa del presente regolamento ed alla gestione delle
risorse assegnate.
2. Gli interventi di cui al presente regolamento sono finalizzati a
conseguire, anche in conformita’ all’articolo 5, comma 5, della legge
29 marzo 2001, n. 135, e al decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri in data 13 settembre 2002, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 225 del 25 settembre 2002, recante recepimento
dell’accordo fra lo Stato, le regioni e le province autonome sui
principi per l’armonizzazione, la valorizzazione e lo sviluppo del
sistema turistico, per il tramite delle regioni e delle province
autonome di Trento e di Bolzano e l’interazione con le autonomie
locali e le associazioni imprenditoriali del settore, la
valorizzazione dei territori nazionali e delle relative potenzialita’
turistiche.
3. Al fine del perseguimento degli obiettivi di cui al comma 2 gli
interventi concernono specificamente la valorizzazione di itinerari
turistici a valenza interregionale regionale o provinciale
caratterizzati da spiccati elementi di rilevanza storica, culturale,
religiosa e da un potenziale di attrazione della domanda turistica
internazionale.

Avvertenza:

Il testo delle note qui pubblicato e’ stato redatto
dall’amministrazione competente per materia, ai sensi
dell’art. 10, comma 3, del testo unico delle disposizioni
sulla promulgazione delle leggi, sull’emanazione dei
decreti del Presidente della Repubblica e sulle
pubblicazioni ufficiali della Repubblica italiana,
approvato con D.P.R. 28 dicembre 1985, n. 1092, al solo
fine di facilitare la lettura delle disposizioni di legge
alle quali e’ operato il rinvio. Restano invariati il
valore e l’efficacia degli atti legislativi qui trascritti.

Note alle premesse:

– Il testo dell’art. 17, comma 2 della legge 23 agosto
1988, n. 400 (Disciplina dell’attivita’ di Governo e
ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri),
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 12 settembre 1988,
n. 214, supplemento ordinario, e’ il seguente:
�2. Con decreto del Presidente della Repubblica, previa
deliberazione del Consiglio dei Ministri, sentito il
Consiglio di Stato, sono emanati i regolamenti per la
disciplina delle materie, non coperte da riserva assoluta
di legge prevista dalla Costituzione, per le quali le leggi
della Repubblica, autorizzando l’esercizio della potesta’
regolamentare del Governo, determinano le norme generali
regolatrici della materia e dispongono l’abrogazione delle
norme vigenti, con effetto dall’entrata in vigore delle
norme regolamentari�.
– Il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300
(Riforma dell’organizzazione del Governo, a norma dell’art.
11 della legge 15 marzo 1997, n. 59) e’ stato pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale del 30 agosto 1999, n. 203,
supplemento ordinario.
– Il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303
(Ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a
norma dell’art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59) e’
stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 1� settembre
1999, n. 205, supplemento ordinario.
– Il testo dell’art. 1, comma 19-bis, del decreto-legge
18 maggio 2006, n. 181 (Disposizioni urgenti in materia di
riordino delle attribuzioni della Presidenza del Consiglio
dei Ministri e dei Ministeri) pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale del 18 maggio 2006, n. 114, convertito dalla
legge 17 luglio 2006, n. 233 (Conversione in legge, con
modificazioni, del decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181,
recante disposizioni urgenti in materia di riordino delle
attribuzioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e
dei Ministeri. Delega al Governo per il coordinamento delle
disposizioni in materia di funzioni e organizzazione della
Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri)
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 17 luglio 2006, n.
164), e’ il seguente:
�19-bis. Le funzioni di competenza statale assegnate al
Ministero delle attivita’ produttive dagli articoli 27 e 28
del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e
successive modificazioni, in materia di turismo, sono
attribuite al Presidente del Consiglio dei Ministri; il
Ministro dello sviluppo economico concerta con il
Presidente del Consiglio dei Ministri l’individuazione e
l’utilizzazione, anche residuale, delle risorse finanziarie
da destinare al turismo, ivi comprese quelle incluse nel
Fondo per le aree sottoutilizzate. Per l’esercizio di tali
funzioni e’ istituito, presso la Presidenza del Consiglio
dei Ministri, il …

[Continua nel file zip allegato]

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 Luglio 2007, n. 158 – Regolamento recante criteri, procedure e modalita’ di attuazione degli interventi a sostegno del settore turistico, a norma dell’articolo 1, comma 1227, della legge 27 dicembre 2006, n. 296. (GU n. 226 del 28-9-2007

Periti.info