DECRETO LEGISLATIVO 10 Agosto 2007, n. 163 - Attuazione della direttiva 2004/50/CE che modifica le direttive 96/48/CE e 2001/16/CE relative all'interoperabilita' del sistema ferroviario transeuropeo. (GU n. 234 del 8-10-2007 | Periti.info

DECRETO LEGISLATIVO 10 Agosto 2007, n. 163 – Attuazione della direttiva 2004/50/CE che modifica le direttive 96/48/CE e 2001/16/CE relative all’interoperabilita’ del sistema ferroviario transeuropeo. (GU n. 234 del 8-10-2007

DECRETO LEGISLATIVO 10 Agosto 2007, n. 163 - Attuazione della direttiva 2004/50/CE che modifica le direttive 96/48/CE e 2001/16/CE relative all'interoperabilita' del sistema ferroviario transeuropeo. (GU n. 234 del 8-10-2007 - Suppl. Ordinario n.199)

DECRETO LEGISLATIVO 10 Agosto 2007 , n. 163

Attuazione della direttiva 2004/50/CE che modifica le direttive
96/48/CE e 2001/16/CE relative all’interoperabilita’ del sistema
ferroviario transeuropeo.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;
Vista la direttiva 96/48/CE del Consiglio, del 23 luglio 1996,
relativa all’interoperabilita’ del sistema ferroviario transeuropeo
ad alta velocita’;
Vista la direttiva 2001/16/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio, del 19 marzo 2001, relativa all’interoperabilita’ del
sistema ferroviario convenzionale;
Vista la direttiva 2004/50/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio, del 29 aprile 2004, che modifica le direttive 96/48/CE e
2001/16/CE;
Visto il decreto legislativo 24 maggio 2001, n. 299, recante
attuazione della direttiva 96/48/CE relativa all’interoperabilita’
del sistema ferroviario transeuropeo ad alta velocita’;
Visto il decreto legislativo 30 settembre 2004, n. 268, recante
attuazione della direttiva 2001/16/CE relativa all’interoperabilita’
del sistema ferroviario transeuropeo convenzionale;
Vista la legge 25 gennaio 2006, n. 29, recante disposizioni per
l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia
alle Comunita’ europee. Legge comunitaria 2005, ed in particolare
l’articolo 1 e l’allegato B;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 1980, n.
753, recante nuove norme in materia di polizia, sicurezza e
regolarita’ dell’esercizio delle ferrovie e di altri servizi di
trasporto;
Visto l’articolo 14 della legge 23 agosto 1988, n. 400;
Visto l’articolo 47 della legge 6 febbraio 1996, n. 52, legge
comunitaria 1994;
Visti gli articoli 9 e 13 della legge 4 febbraio 2005, n. 11;
Vista la legge 17 maggio 1985, n. 210, e successive modificazioni;
Visto il decreto legislativo 8 luglio 2003, n. 188;
Visto il regolamento (CE) n. 881/2004 del Parlamento europeo e del
Consiglio, del 29 aprile 2004, che stabilisce, tra l’altro, la
necessita’ di potenziare l’interoperabilita’ della rete transeuropea;
Considerata la conseguente necessita’ che i nuovi progetti di
investimento promossi dal Ministero delle infrastrutture, di concerto
con il Ministero dei trasporti rispettino l’obiettivo della
interoperabilita’;
Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei Ministri,
adottata nella riunione del 24 aprile 2007;
Acquisiti i pareri delle competenti Commissioni della Camera dei
deputati e del Senato della Repubblica;
Vista la definitiva deliberazione del Consiglio dei Ministri,
adottata nella riunione del 3 agosto 2007;
Sulla proposta del Ministro per le politiche europee e del Ministro
dei trasporti, di concerto con i Ministri degli affari esteri, della
giustizia, dell’economia e delle finanze, per le riforme e le
innovazioni nella pubblica amministrazione, delle infrastrutture,
dello sviluppo economico e del lavoro e della previdenza sociale;

Emana

il seguente decreto legislativo:

Art. 1.

Finalita’ e campo di applicazione

1. Il presente decreto definisce le condizioni necessarie a
realizzare l’interoperabilita’ dei sistemi ferroviari transeuropei
nazionali ad alta velocita’ e convenzionali con i corrispondenti
sistemi ferroviari transeuropei ad alta velocita’ e convenzionali
come definiti negli allegati Ia e Ib, stabilite dalla direttiva
2001/16/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 marzo 2001
e dalla direttiva 96/48/CE del Consiglio, del 23 luglio 1996, cosi’
come modificate dalla direttiva 2004/50/CE del Parlamento europeo e
del Consiglio, del 29 aprile 2004.
2. Le condizioni di cui al comma 1 riguardano la progettazione, la
costruzione, la messa in servizio, la ristrutturazione, il
rinnovamento, l’esercizio e la manutenzione degli elementi di detti
sistemi, nonche’ le qualifiche professionali e le condizioni di
salute e di sicurezza del personale che contribuisce all’esercizio ed
alla manutenzione.
3. L’ambito di applicazione del presente decreto e’
progressivamente esteso a tutto il sistema ferroviario convenzionale,
inclusi i raccordi ferroviari di accesso ai principali servizi nei
terminali e nei porti che servono o potrebbero servire piu’ di un
cliente finale, ad eccezione delle infrastrutture e del materiale
rotabile destinati ad un uso strettamente locale, storico o turistico
o delle infrastrutture che sono isolate dal punto di vista funzionale
dal resto del sistema ferroviario, e fatte salve le deroghe
all’applicazione delle STI elencate nell’articolo 4. Il presente
decreto e’ applicato alle parti della rete convenzionale non ancora
contemplate dal comma 1, solo a decorrere dalla data di entrata in
vigore delle STI corrispondenti e per gli ambiti di applicazione da
esse fissati. Il presente comma non si applica in caso di progetti in
una fase avanzata di sviluppo o che formino oggetto di un contratto
in corso di esecuzione al momento della pubblicazione del pertinente
gruppo di STI.
4. Oltre a quelle indicate al comma 2, le condizioni di cui al
comma 1 riguardano, per ogni sottosistema, i parametri, i componenti
di interoperabilita’, le interfacce e le procedure, nonche’ la
coerenza globale dei sistemi ferroviari nazionali, convenzionale e ad
alta velocita’, necessari per realizzare l’interoperabilita’.
5. Gli allegati costituiscono parte integrante del presente
decreto. Alle eventuali modifiche di ordine tecnico ed esecutivo
degli allegati, apportate a livello comunitario, e’ data attuazione
con decreto del Ministro dei trasporti, sentito il Ministro delle
infrastrutture, ai sensi dell’art. 13 della legge 4 febbraio 2005, n.
11.

Avvertenza:

Il testo delle note qui pubblicato e’ stato redatto
dall’amministrazione competente per materia, ai sensi
dell’art. 10, commi 2 e 3, del testo unico delle
disposizioni sulla promulgazione della legge,
sull’emanazione del decreti del Presidente della Repubblica
e sulle pubblicazioni ufficiali della Repubblica italiana,
approvato con D.P.R. 28 dicembre 1985, n. 1092, al solo
fine di facilitare la lettura delle disposizioni di legge
modificate o alle quali e’ operato il rinvio. Restano
invariati il valore e l’efficacia degli atti legislativi
qui trascritti.
Per regolamenti e direttive CE vengono forniti gli
estremi di pubblicazioni nella Gazzetta ufficiale
dell’Unione europea (GUUE).

Note alle premesse:

– L’art. 76 della Costituzione stabilisce che
1’esercizio della funzione legislativa non puo’ essere
delegato al Governo, se non con determinazione di principi
e criteri direttivi e soltanto per tempo limitato e per
oggetti definiti.
– L’art. 87 della Costituzione conferisce, tra l’altro,
al Presidente della Repubblica il potere di promulgare le
leggi e di emanare i decreti aventi valore di legge ed i
regolamenti.
– La direttiva 27 luglio 1996, n. 96/48/CE �Direttiva
del Consiglio relativa all’interoperabilita’ del sistema
ferroviario transeuropeo ad alta velocita’.� e’ pubblicata
nella G.U.C.E. 17 settembre 1996, n. L 235 ed e’ entrata in
vigore 1’8 ottobre 1996.
– La direttiva 19 marzo 2001, n. 2001/16/CE �Direttiva
del Parlamento europeo e del Consiglio relativa
all’interoperabilita’ del sistema ferroviario
convenzionale� e’ pubblicata nella G.U.C.E. 20 aprile 2001,
n. L 110 ed e’ entrata in vigore il 20 aprile 2001.
– La direttiva 29 aprile 2004, n. 2004/50/CE �Direttiva
del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la
direttiva 96/48/CE del Consiglio relativa
all’interoperabilita’ del sistema ferroviario transeuropeo
ad alta velocita’ e la direttiva 2001/16/CE del Parlamento
europeo e del Consiglio relativa all’interoperabilita’ del
sistema ferroviario transeuropeo convenzionale�, e’
pubblicata nella G.U.U.E. 30 aprile 2004, n. L 164 ed e’
entrata in vigore il 30 aprile 2004. Il testo della
presente direttiva e’ stato cosi’ sostituito dalla
rettifica pubblicata nella G.U.U.E. 21 giugno 2004, n. L
220.
– Il decreto legislativo 24 maggio 2001, n. 299,
abrogato dal presente decreto, recava: �Attuazione della
direttiva 96/48/CE relativa all’interoperabilita’ del
sistema ferroviario transeuropeo ad alta velocita�.
– Il decreto legislativo 30 settembre 2004, n. 268,
abrogato dal presente decreto, recava: �Attuazione della
direttiva 2001/16/CE in materia di interoperabilita’ del
sistema ferroviario transeuropeo convenzionale�.
– Il testo dell’art. 1 e l’allegato �B� della legge
25 gennaio 2006, n. 29, recante disposizioni per
l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza
dell’Italia alle Comunita’ europee, (Legge comunitaria

[Continua nel file zip allegato]

DECRETO LEGISLATIVO 10 Agosto 2007, n. 163 – Attuazione della direttiva 2004/50/CE che modifica le direttive 96/48/CE e 2001/16/CE relative all’interoperabilita’ del sistema ferroviario transeuropeo. (GU n. 234 del 8-10-2007

Periti.info