ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI PRIVATE E DI INTERESSE COLLETTIVO - PROVVEDIMENTO 19 luglio 2010 | Periti.info

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI PRIVATE E DI INTERESSE COLLETTIVO – PROVVEDIMENTO 19 luglio 2010

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI PRIVATE E DI INTERESSE COLLETTIVO - PROVVEDIMENTO 19 luglio 2010 - Modifiche ed integrazioni al regolamento ISVAP n. 11 del 3 gennaio 2008 concernente la disciplina dell'attivita' peritale di cui al titolo X (assicurazione obbligatoria per i veicoli a motore e i natanti), capo VI (disciplina dell'attivita' peritale), del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 - codice delle assicurazioni private.(Provvedimento n. 2820). (10A09290) (GU n. 179 del 3-8-2010 )

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI PRIVATE E DI INTERESSE
COLLETTIVO

PROVVEDIMENTO 19 luglio 2010

Modifiche ed integrazioni al regolamento ISVAP n. 11 del 3 gennaio
2008 concernente la disciplina dell’attivita’ peritale di cui al
titolo X (assicurazione obbligatoria per i veicoli a motore e i
natanti), capo VI (disciplina dell’attivita’ peritale), del decreto
legislativo 7 settembre 2005, n. 209 – codice delle assicurazioni
private.(Provvedimento n. 2820). (10A09290)

L’ISTITUTO PER LA VIGILANZA
SULLE ASSICURAZIONI PRIVATE
E DI INTERESSE COLLETTIVO

Vista la legge 12 agosto 1982, n. 576 e successive modificazioni ed
integrazioni, concernente la riforma della vigilanza sulle
assicurazioni;
Visto il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 e successive
modificazioni ed integrazioni, recante il Codice delle Assicurazioni
Private;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000,
n. 445, recante il Testo Unico delle disposizioni legislative e
regolamentari in materia di documentazione amministrativa;
Visto il Regolamento ISVAP n. 11 del 3 gennaio 2008, concernente la
disciplina dell’attivita’ peritale di cui al Titolo X del decreto
legislativo 7 settembre 2005, n. 209;
Ritenuta la necessita’ di apportare modifiche al Regolamento ISVAP
n. 11 del 3 gennaio 2008 relativamente alle modalita’ di svolgimento
della prova di idoneita’ dei periti assicurativi;

Adotta

il seguente provvedimento:

Art. 1

Modifiche all’art. 9 del Regolamento ISVAP n. 11
del 3 gennaio 2008

1. l’art. 9 del Regolamento ISVAP n. 11 del 3 gennaio 2008, e’
modificato come segue:
a) il comma 3 e’ sostituito dal seguente:
«3. La prova di idoneita’ consiste in un esame scritto
articolato su due elaborati:
a) quesiti a risposta multipla sulle materie indicate al
comma 4;
b) redazione di una perizia, corredata dall’illustrazione
delle valutazioni e dei principi seguiti nella redazione della
stessa»;
b) il comma 4 e’ sostituito dal seguente:
«4. Le materie oggetto dell’elaborato di cui alla lettera a)
del comma 3 sono le seguenti:
a) normativa in materia r.c. auto; elementi di diritto e
tecnica delle assicurazioni; elementi di diritto della circolazione
stradale e della navigazione;
b) elementi di fisica; elementi di topografia; elementi di
fotografia; estimo; meccanica; veicoli a motore e natanti»;
c) il comma 5 e’ soppresso.
d) il comma 6 e’ sostituito dal seguente:
«6. Sono considerati idonei i candidati che abbiano
riportato in ciascuno dei due elaborati un punteggio non inferiore a
settanta centesimi (70/100)».

Art. 2

Modifiche all’art. 10 del Regolamento ISVAP n. 11
del 3 gennaio 2008

1. l’art. 10 del Regolamento ISVAP n. 11 del 3 gennaio 2008, e’
modificato come segue:
a) il comma 1 e’ sostituito dal seguente:
«1. La commissione esaminatrice della prova d’idoneita’ e’
nominata dall’ISVAP con proprio provvedimento ed e’ composta da:
a) un dirigente dell’ISVAP con funzioni di presidente;
b) due funzionari dell’ISVAP;
c) due componenti scelti tra docenti universitari o di ruolo degli
istituti secondari superiori, che insegnino o abbiano insegnato una
delle materie che formano oggetto della prova ai sensi dell’art. 9,
comma 4, ovvero tra esperti del settore.
Le funzioni di segreteria sono svolte da uno o piu’ dipendenti
dell’ISVAP»;
b) il comma 2 e’ sostituito dal seguente:
«2. La commissione esaminatrice puo’ avvalersi di esperti
esterni, nominati dall’ISVAP, aventi compiti di natura preparatoria o
meramente ausiliaria e consultiva»;
c) il comma 4 e’ sostituito dal seguente:
«4. La commissione si riunisce su convocazione del
presidente e decide a maggioranza, con la presenza di almeno quattro
quinti dei componenti. A parita’ di voti prevale quello del
presidente»;
d) il comma 5 e’ sostituito dal seguente:
«5. I compensi ai componenti esterni della commissione di
esame nonche’ agli eventuali esperti di cui al comma 2 sono
determinati nel provvedimento di nomina».

Art. 3

Modifiche all’art. 13, comma 1, lettera b)
del Regolamento ISVAP n. 11 del 3 gennaio 2008

1. All’art. 13, comma 1, lettera b) del Regolamento ISVAP n. 11 del
3 gennaio 2008, sono aggiunte, alla fine del periodo, le seguenti
parole: «conforme al modello di cui all’allegato n. 4».

Art. 4

Modifiche all’art. 18, comma 1, lettera b)
del Regolamento ISVAP n. 11 del 3 gennaio 2008

1. All’art. 18, comma 1, lettera b) del Regolamento ISVAP n. 11 del
3 gennaio 2008, sono aggiunte, alla fine del periodo, le seguenti
parole: «, mediante il modello di cui all’allegato n. 5» .

Art. 5

Allegati al Regolamento ISVAP n. 11
del 3 gennaio 2008

1. Dalla data di entrata in vigore del presente Provvedimento:
a) gli allegati nn. 2 e 3 al Regolamento ISVAP n. 11 del 3
gennaio 2008 sono sostituiti dagli allegati di corrispondente numero
al presente Provvedimento;
b) agli allegati al Regolamento ISVAP n. 11 del 3 gennaio 2008
come modificati dal comma 1, lettera a) sono aggiunti gli allegati
nn. 4 e 5 annessi al presente Provvedimento.

Art. 6

Pubblicazione

1. Il presente provvedimento e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica Italiana, nel bollettino e sul sito internet
dell’ISVAP.

Art. 7

Entrata in vigore

1. Il presente provvedimento entra in vigore il giorno successivo
alla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.
Roma, 19 luglio 2010

Il Presidente: Giannini

Allegato

Parte di provvedimento in formato grafico

Allegato

Parte di provvedimento in formato grafico

Allegato

Parte di provvedimento in formato grafico

Allegato

Parte di provvedimento in formato grafico

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI PRIVATE E DI INTERESSE COLLETTIVO – PROVVEDIMENTO 19 luglio 2010

Periti.info