MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 7 giugno 2012 | Periti.info

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 7 giugno 2012

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 7 giugno 2012 - Determinazione delle retribuzioni medie giornaliere per talune categorie di lavoratori agricoli, ai fini previdenziali, per l'anno 2012. (12A06893) (GU n. 145 del 23-6-2012 )

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

DECRETO 7 giugno 2012

Determinazione delle retribuzioni medie giornaliere per talune
categorie di lavoratori agricoli, ai fini previdenziali, per l’anno
2012. (12A06893)

IL DIRETTORE GENERALE
per le politiche previdenziali e assicurative

Visto l’art. 1, commi 785 e 786, della legge 27 dicembre 2006, n.
296;
Visto l’art. 28, primo comma, del decreto del Presidente della
Repubblica 27 aprile 1968, n. 488, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 109 del 30 aprile 1968, e
successive modificazioni;
Visto l’art. 8 della legge 12 marzo 1968, n. 334;
Visto l’art. 3 del decreto del Presidente della Repubblica 28
dicembre 1970, n. 1434, e successive modificazioni;
Visto l’art. 7, commi 1 e 5, della legge 2 agosto 1990, n. 233, e
successive modificazioni;
Visti gli articoli 3 e 25 della legge 8 agosto 1972, n. 457;
Visto l’art. 4 della legge 10 maggio 1982, n. 251;
Ritenuto di dover determinare, per effetto delle disposizioni
recate dai commi 785 e 786 della citata legge n. 296 del 2006, le
retribuzioni medie per i lavoratori agricoli, da valere per l’anno
2012, ai fini dei contributi e delle prestazioni previdenziali per la
categoria dei piccoli coloni e compartecipanti familiari, per gli
iscritti alla gestione dei coltivatori diretti, coloni e mezzadri,
nonche’ a quelli di cui al citato decreto del Presidente della
Repubblica n. 1434 del 1970, e successive modificazioni;
Visto il parere espresso, nella seduta del 12 marzo 2012, dalla
Commissione centrale di cui all’art. 9-sexies, comma 3, del
decreto-legge 1° ottobre 1996, n. 510, convertito, con modificazioni,
dalla legge 28 novembre 1996, n. 608, in ordine alla determinazione
annuale dei salari medi provinciali degli operai agricoli a tempo
determinato e indeterminato;
Visto l’art. 19 della legge 23 dicembre 1994, n. 724;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive
modificazioni;
Visto l’art. 1, comma 2, lettera a), della legge 13 novembre 2009,
n. 172;

Decreta:

Le retribuzioni medie giornaliere, da valere per l’anno 2012, ai
fini dei contributi e delle prestazioni previdenziali per la
categoria dei piccoli coloni e compartecipanti familiari sono
stabilite, per le singole province, nelle misure fissate per la
categoria dei lavoratori agricoli a tempo determinato nell’allegata
tabella che fa parte integrante del presente decreto.
Ai fini del calcolo dei contributi e della misura delle pensioni
per gli iscritti alla gestione di cui all’art. 28 della legge 9 marzo
1989, n. 88, il reddito medio convenzionale giornaliero, da valere
per l’anno 2012, per ciascuna fascia di reddito agrario di cui alla
tabella allegata alla legge 2 agosto 1990, n. 233, come modificata
dall’art. 1 del decreto legislativo 16 aprile 1997, n. 146, e’
determinato nella misura di € 52,45.
Il reddito medio dei mezzadri e coloni che optano, a domanda, per
l’iscrizione nell’assicurazione generale obbligatoria per
l’invalidita’, la vecchiaia e i superstiti dei lavoratori dipendenti,
per l’anno 2012, e’ parificato a quello determinato, per il medesimo
anno, nella tabella di cui al primo capoverso del presente decreto
per la categoria dei salariati fissi. Ove siano previste retribuzioni
medie diverse per le varie categorie di salariati fissi, il reddito
medio da considerare e’ quello corrispondente alla classe di
retribuzione meno elevata.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica Italiana.
Roma, 7 giugno 2012

Il direttore generale: Gambacciani

Allegato

Parte di provvedimento in formato grafico

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 7 giugno 2012

Periti.info