MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI | Periti.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 7 gennaio 2003: Aggiornamento degli importi dovuti dagli interessati per le operazioni tecnico-amministrative di competenza del Ministero dei lavori pubblici, ora Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. (GU n. 69 del 24-3-2003)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 7 gennaio 2003

Aggiornamento degli importi dovuti dagli interessati per le
operazioni tecnico-amministrative di competenza del Ministero dei
lavori pubblici, ora Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
Visto l’art. 228, comma 3, del nuovo codice della strada, approvato
con decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285;
Visto l’art. 405, comma 3, del regolamento di esecuzione e di
attuazione del nuovo codice della strada, approvato con decreto del
Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495;
Visto l’art. 238 del decreto del Presidente della Repubblica 16
settembre 1996, n. 610, che modifica la tabella VII.1 riportante gli
importi dei diritti di competenza del Ministero dei lavori pubblici
ora Ministero delle infrastrutture e dei trasporti;
Visto l’art. 51 del decreto legislativo 24 giugno 1998, n. 213,
recante “Disposizioni per l’introduzione dell’euro nell’ordinamento
nazionale, a norma dell’art. 1, comma 1, della legge 17 dicembre
1997, n. 433”;
Ritenuta la necessita’ di dover provvedere, in conformita’ di tali
disposizioni, all’aggiornamento degli importi dei diritti dovuti
dagli interessati per le operazioni tecnico-amministrative di
competenza del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, in
misura pari alla intera variazione dell’indice dei prezzi al consumo
per le famiglie di operai ed impiegati (media nazionale) verificatasi
nei due anni precedenti;
Considerato che l’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di
operai e impiegati relativo al mese di novembre 2002 calcolato
dall’Istituto nazionale di statistica indica la variazione
percentuale dell’indice del mese di novembre 2002 rispetto a novembre
1992 in misura pari al 33,4%;
Decreta:
Art. 1.
1. Gli importi dei diritti dovuti dagli interessati per le
operazioni tecnico-amministrative di competenza del Ministero delle
infrastrutture e trasporti, fissati nella tabella VII.1 prevista
dall’art. 405 del decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre
1992, n. 495, recante il regolamento di esecuzione e di attuazione
del nuovo codice della strada, come modificata dall’art. 238 del
decreto del Presidente della Repubblica 16 settembre 1996, n. 610,
sono aggiornati come segue:
a) ove era originariamente previsto l’importo “lire 100.000”, lo
stesso deve intendersi sostituito “in euro 68,90”;
b) ove era originariamente previsto l’importo “lire 200.000”, lo
stesso deve intendersi sostituito “in euro 137,79”;
c) ove era originariamente previsto l’importo “lire 250.000”, lo
stesso deve intendersi sostituito “in euro 172,24”;
d) ove era originariamente previsto l’importo “lire 400.000”, lo
stesso deve intendersi sostituito in “euro 275,58”;
e) ove era originariamente previsto l’importo “lire 500.000″, lo
stesso deve intendersi sostituito in euro 344,48”;
f) ove era originariamente previsto l’importo “lire 1.000.000”,
lo stesso deve intendersi sostituito in “euro 688,95”;
g) ove era originariamente previsto l’importo “lire 1.500.000”,
lo stesso deve intendersi sostituito in “euro 1.033,43”.
2. Gli importi aggiornati di cui al comma 1 si applicano per le
operazioni tecnico-amministrative di competenza del Ministero delle
infrastrutture e dei trasporti per le quali la domanda sia presentata
a decorrere dal 1 gennaio 2003.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 7 gennaio 2003
Il Ministro: Lunardi

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Periti.info