MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 26 luglio 2011 | Periti.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 26 luglio 2011

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 26 luglio 2011 - Modifiche al decreto 31 gennaio 2011 in materia di modalita' di trasmissione della certificazione medica per il rinnovo e il rilascio di patente di guida. (11A10678) (GU n. 187 del 12-8-2011 )

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 26 luglio 2011

Modifiche al decreto 31 gennaio 2011 in materia di modalita’ di
trasmissione della certificazione medica per il rinnovo e il rilascio
di patente di guida. (11A10678)

IL CAPO DEL DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI
LA NAVIGAZIONE ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI

Visto il decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive
modificazioni ed integrazioni, di seguito denominato «Codice della
strada» ed in particolare l’art. 119, come da ultimo modificato
dall’art. 23 della legge 29 luglio 2010, n. 120;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992,
n. 495, e successive modificazioni ed integrazioni, recante
«Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della
strada”, ed in particolare l’art. 331;
Visto il decreto a propria firma del 31 gennaio 2011, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 38 del 16 febbraio 2011, recante
«Modalita’ di trasmissione della certificazione medica per il
conseguimento e il rinnovo della patente di guida», di seguito
denominato «Decreto direttoriale 31 gennaio 2011»;
Considerata la necessita’ di implementare la casistica delle
comunicazioni di cui all’art. 1, comma 3, del predetto decreto al
fine di ricomprendere anche le ipotesi di inibizione pro-tempore
dell’attivita’ istituzionale dei medici appartenenti alle stesse
strutture o corpi, dalla quale derivi – a qualunque titolo, ivi
compresa se del caso l’aspettativa – la sospensione temporanea della
funzione certificatoria, nonche’ la cessazione di tale inibizione;
Ritenuto opportuno, per maggiore chiarezza interpretativa,
riformulare in parte l’art. 3, comma 1, dello stesso decreto si’ da
definire la fattispecie dei medici che abbiano fatto parte delle
commissioni mediche locali riproponendo in modo pedissequo la
previsione di cui all’art. 119, comma 2, ultimo periodo, del codice
della strada;
Ritenuto necessario dettare criteri uniformi per l’apposizione del
codice di identificazione sulle certificazioni mediche rilasciate dai
medici di cui all’art. 119, comma 2, del codice della strada, in sede
di rinnovo di validita’ dei titoli abilitativi alla guida, al fine di
semplificarne ed ottimizzarne le procedure di acquisizione da parte
del competente ufficio del centro elaborazione dati della direzione
generale per la motorizzazione;
Considerata infine l’opportunita’ di prorogare il termine del 31
agosto 2011, previsto dall’art. 6, comma 3, del piu’ volte citato
decreto, al fine di garantire una piena efficienza del servizio reso
dai medici appartenenti alle amministrazioni e corpi di cui all’art.
1 del medesimo decreto, accordando agli stessi medici un maggior
tempo per l’acquisizione del codice di identificazione;

Decreta:

Art. 1

Modifiche all’art. 1 del decreto direttoriale 31 gennaio 2011

1. All’art. 1, comma 3, del decreto direttoriale 31 gennaio 2011,
dopo le parole: «al centro elaborazione dati della direzione generale
per la motorizzazione» sono aggiunte le seguenti: «, per il tramite
dell’ ufficio della motorizzazione competente per territorio,» ed e’
aggiunto infine il seguente periodo: «Le predette amministrazioni e
corpi comunicano altresi’, con la medesima modalita’, al centro
elaborazione dati della direzione generale per la motorizzazione
situazioni di inibizione pro-tempore dell’attivita’ istituzionale dei
propri medici, dalla quale derivi, a qualunque titolo, la sospensione
temporanea della funzione certificatoria, nonche’ la cessazione di
tale inibizione.».

Art. 2

Modifiche all’art. 3 del decreto direttoriale 31 gennaio 2011

1. All’art. 3, comma 1, del decreto direttoriale 31 gennaio 2011,
le parole «negli ultimi cinque anni» sono sostituite da: «per almeno
cinque anni».

Art. 3

Introduzione dell’art. 3-bis al decreto direttoriale 31 gennaio 2011

1. Nel decreto direttoriale 31 gennaio 2011, dopo l’art. 3 e’
inserito il seguente:
«Art. 3-bis (Apposizione e dimensioni del codice di identificazione
sulle certificazioni utili ai rinnovi di validita’ di titoli
abilitativi alla guida). – 1. All’atto del rilascio del certificato
medico di cui all’art. 331, comma 1, lettera a), conforme al modello
IV.4, che vale comunicazione al centro elaborazione dati della
direzione generale per la motorizzazione in caso di conferma di
validita’ dei titoli abilitativi alla guida, il codice di
identificazione e’ apposto alla sinistra del campo “generalita’,
qualifica, e firma del sanitario” in uno spazio di dimensioni pari a
3 cm di lunghezza ed a 1 cm di altezza.».

Art. 4

Modifiche all’art. 6 del decreto direttoriale 31 gennaio 2011

1. All’art. 6, comma 3, del decreto direttoriale 31 gennaio 2011,
le parole «Fino alla data del 31 agosto 2011» sono sostituite dalle
seguenti: «Fino alla data del 15 febbraio 2012».
Il presente decreto e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana ed entra in vigore il settimo giorno successivo
alla sua pubblicazione.
Roma, 26 luglio 2011

Il Capo dipartimento: Fumero

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 26 luglio 2011

Periti.info