MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 15 luglio 2011 | Periti.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 15 luglio 2011

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 15 luglio 2011 - Modifiche al decreto 6 dicembre 2010 in materia di pesca sportiva e ricreativa in mare. (11A12764) - (GU n. 237 del 11-10-2011 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 15 luglio 2011

Modifiche al decreto 6 dicembre 2010 in materia di pesca sportiva e
ricreativa in mare. (11A12764)

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI

Vista la legge 14 luglio 1965, n. 963 concernente la disciplina
della pesca marittima;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 2 ottobre 1968, n.
1639 recante regolamento di esecuzione della citata legge n.
963/1965;
Visto il decreto ministeriale 7 gennaio 1980 riguardante le
modalita’ per l’iscrizione nel registro dei pescatori e la disciplina
della pesca sportiva e di quella subacquea;
Vista il decreto ministeriale 1° giugno 1987, n. 249 concernente le
norme per la pesca subacquea professionale e per la salvaguardia e la
sicurezza dei pescatori subacquei;
Visto il decreto legislativo 26 maggio 2004, n. 153 recante
l’attuazione della legge 7 marzo 2003, n. 38 in materia di pesca;
Visto il decreto legislativo 26 maggio 2004, n. 154 recante la
modernizzazione del settore della pesca e dell’acquacoltura;
Visto il regolamento (CE) n. 1967/2006 del Consiglio del 21
dicembre 2006 relativo alle misure di gestione per lo sfruttamento
sostenibile delle risorse della pesca nel mar Mediterraneo e recante
modifica del regolamento (CEE) n. 2847/93 e che abroga il regolamento
(CE) n. 1626/94 ed in particolare l’art. 17 in materia di pesca
sportiva;
Visto il decreto ministeriale del 6 dicembre 2010 concernente la
rilevazione della consistenza della pesca sportiva e ricreativa in
mare;
Ritenuto necessario, considerata la natura del provvedimento,
semplificare l’attivita’ di vigilanza e controllo nei confronti dei
pescatori ricreativi che in virtu’ del tipo di attivita’ non
comportano un prelievo significativo sulla risorsa biologica;
Ritenuto che nel periodo estivo alcune forma di pesca ricreativa
sono praticate in modo occasionale e che per tali attivita’ non e’
opportuno porre in essere misure di controllo;

Decreta:

Art. 1

All’art. 2 del decreto ministeriale 6 dicembre 2010 sono aggiunti i
seguenti commi 4 e 5:
«4. Le disposizioni del presente articolo non si applicano ai
pescatori ricreativi che effettuano l’attivita’ di pesca da terra;
5. Nel periodo intercorrente dal 15 giugno al 15 settembre di
ciascun anno sono sospese le attivita’ di controllo nei confronti dei
pescatori ricreativi che praticano l’attivita’ con imbarcazioni senza
motore o di lunghezza inferiore a sei metri».

Art. 2

Le disposizioni del presente decreto entrano in vigore dal giorno
successivo alla pubblicazione dello stesso nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica Italiana.
Roma, 15 luglio 2011

Il Ministro: Romano

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 15 luglio 2011

Periti.info