MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 2 agosto 2010 | Periti.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 2 agosto 2010

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 2 agosto 2010 - Disposizioni nazionali di attuazione dei regolamenti (CE) n. 1234/2007 del Consiglio e n. 555/2008 della Commissione per quanto riguarda la misura «Assicurazione del raccolto». (10A13932) - (GU n. 277 del 26-11-2010 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 2 agosto 2010

Disposizioni nazionali di attuazione dei regolamenti (CE) n.
1234/2007 del Consiglio e n. 555/2008 della Commissione per quanto
riguarda la misura «Assicurazione del raccolto». (10A13932)

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI

Vista la legge 29 dicembre 1990, n. 428, e successive
modificazioni, recante disposizioni per l’adempimento di obblighi
derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunita’ europee (legge
comunitaria per il 1990) ed, in particolare, l’art. 4, comma 3;
Vista la legge 5 giugno 2003, n. 131, contenente «Disposizioni per
l’adeguamento dell’ordinamento della Repubblica alla legge
costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3»;
Visto il decreto legislativo 4 giugno 1997, n. 143, istitutivo del
Ministero per le politiche agricole;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, recante
riforma dell’organizzazione del Governo a norma dell’art. 11 della
legge 15 marzo 1997, n. 59 e successive modifiche e integrazioni;
Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito, con
modificazioni, nella legge 17 luglio 2006, n. 233, ed in particolare
il comma 23 dell’art. 1;
Visto il decreto-legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito, con
modificazioni, nella legge 14 luglio 2008, n. 121, recante
disposizioni urgenti per l’adeguamento delle strutture di Governo in
applicazione dell’art. 1, commi 376 e 377, della legge 24 dicembre
2007, n. 244;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 2009, n.
129, recante regolamento di riorganizzazione del Ministero delle
politiche agricole alimentari e forestali;
Vista la legge 23 dicembre 2009, n. 191, recante «Disposizioni per
la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato» (legge
finanziaria 2010);
Visto il decreto legislativo 29 marzo 2004, n.102, come modificato
dal decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82, concernente la
normativa del fondo di solidarieta’ nazionale a sostegno delle
imprese agricole danneggiate da calamita’ naturali o da eventi
climatici avversi;
Visto il regolamento (CE) n. 1234/2007 del Consiglio, del 22
ottobre 2007, recante organizzazione comune dei mercati agricoli e
disposizioni specifiche per taluni prodotti agricoli (regolamento
unico OCM), come modificato dal regolamento (CE) n. 491/09 del
Consiglio, del 25 maggio 2009, ed in particolare l’art. 103-unvicies;
Visto il regolamento (CE) n. 555/2008 della Commissione, del 28
giugno 2008, recante modalita’ di applicazione del regolamento (CE)
n. 479/2008 del Consiglio relativo all’organizzazione comune del
mercato vitivinicolo, in ordine ai programmi di sostegno, agli scambi
con i paesi terzi, al potenziale produttivo e ai controlli nel
settore vitivinicolo, ed in particolare l’art. 16;
Vista la nota ministeriale 30 giugno 2008, prot. 1488, con la quale
e’ stato notificato alla Commissione europea il Programma
quinquennale di sostegno al settore vitivinicolo;
Vista la nota ministeriale 30 giugno 2009, prot. 1712, con la quale
e’ stata notificata alla Commissione europea la modifica al suddetto
programma, che prevede, tra l’altro, il finanziamento della misura
«Assicurazione del raccolto»;
Vista l’intesa sancita, nella seduta del 29 luglio 2009, dalla
Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le
Province autonome di Trento e Bolzano sulle modifiche al citato
programma nella stesura del 30 giugno 2009;
Considerato che la modifica al predetto programma, ai sensi
dell’art. 103-duodecies, paragrafo 2, del regolamento (CE)
n.1234/2007 del Consiglio, entra in applicazione il 1° ottobre 2009;
Ritenuto necessario dare attuazione alle disposizioni comunitarie
previste nei precitati regolamenti (CE) n. 1234/2007 e n. 555/2008
per quanto riguarda la misura «Assicurazione del raccolto»;
Vista l’intesa sancita dalla Conferenza permanente per i rapporti
tra lo Stato le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano
nella seduta dell’8 luglio 2010;

Decreta:

Art. 1

Ambito di applicazione

1. Il presente decreto stabilisce le modalita’ e le condizioni per
applicare la misura «Assicurazione del raccolto», prevista dal
programma nazionale di sostegno al settore vitivinicolo per le
campagne vitivinicole 2009/2010, 2010/2011 e 2011/2012 adottato in
attuazione del regolamento (CE) del Consiglio n. 1234/07 e del
regolamento (CE) della Commissione n. 555/08.
2. Per le campagne 2009/2010, 2010/2011 e 2011/2012 i fondi
destinati al finanziamento della misura ammontano a euro 20.000.000
per ciascuna campagna.

Art. 2

Descrizione della misura
e requisiti oggettivi

1. La misura consiste nella corresponsione di un sostegno alle
imprese vitivinicole per la copertura assicurativa dei rischi
climatici, delle fitopatie e/o delle infestazioni parassitarie sui
raccolti di uva da vino, in conformita’ al Piano assicurativo
agricolo nazionale emanato in conformita’ all’art. 4 del decreto
legislativo 29 marzo 2004, n. 102.
2. Beneficiano dell’aiuto previsto per la misura, i produttori che
stipulano polizze assicurative agevolate su superfici che:
a) sono coltivate con le varieta’ di uve da vino classificate
dalle Regioni in conformita’ all’accordo tra il Ministro delle
politiche agricole e forestali e le Regioni e Province autonome del
25/07/2002;
b) sono in regola con le norme vigenti in materia di potenziale
viticolo, la cui produzione ha formato oggetto di dichiarazioni
vitivinicole.
3. Per produttori si intende ogni persona, fisica o giuridica, o
loro associazione titolare di azienda che coltivi vigneti con
varieta’ di uve da vino e che sia in regola con le norme vigenti in
materia.

Art. 3

Modalita’ di esecuzione della misura

1. Per poter beneficiare dell’aiuto, il produttore presenta la
domanda entro il termine e secondo modalita’ stabilite da
Agea-Coordinamento, sentite le Regioni, in applicazione del Piano
assicurativo agricolo nazionale e tenuto conto di quanto stabilito
all’art. 16 del regolamento (CE) n. 555/2008.

Art. 4

Entita’ dell’aiuto

1. Il sostegno viene erogato sotto forma di contributo che non puo’
superare:
a) l’80% del costo dei premi assicurativi versati dal produttore
a copertura delle perdite causate da condizioni climatiche avverse
assimilabili alle calamita’ naturali;
b) il 50% del costo dei premi assicurativi versati dal produttore
a copertura delle perdite dovute alle cause di cui alla lettera a) e
di altre perdite dovute a condizioni climatiche avverse, a fitopatie
o infestazioni parassitarie.
2. La determinazione della spesa ammissibile a contributo sui premi
assicurativi e’ effettuata attraverso l’applicazione dei parametri
contributivi di cui al Piano Assicurativo agricolo nazionale.

Art. 5

Controlli

1. I controlli sono effettuati da Agea e dagli altri Organismi
pagatori territorialmente competenti in modo da garantire, tra
l’altro, il rispetto degli articoli 77 e 78 del Reg. CE 555/08.
2. I controlli sono estesi anche al pagamento dei premi
assicurativi attraverso la verifica delle quietanze rilasciate dalle
imprese di assicurazione.

Art. 6

Disposizioni finali

1. Le risorse finanziarie di cui all’art. 1, rimaste inutilizzate,
sono assegnate ad altre misure previste dal programma nazionale di
sostegno.
2. Le risorse finanziarie di cui all’art. 1, qualora non fossero
sufficienti a coprire la domanda assicurativa, possono essere
integrate con:
a) economie derivanti da altre misure;
b) risorse del bilancio nazionale, ove disponibili.
3. Le variazioni di cui ai commi 1 e 2, lettera a), sono disposte
con decreto del Direttore generale delle politiche comunitarie e
internazionali di mercato, sentite le Regioni.
4. Per quanto non espressamente riportato nel presente decreto si
applicano le disposizioni contenute nel Piano assicurativo agricolo
emanato annualmente ai sensi dell’art. 4 del decreto legislativo n.
102/2004, nel testo modificato dal decreto legislativo n. 82/2008.
Il presente decreto e’ trasmesso all’Organo di controllo per la
registrazione ed e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.

Roma, 2 agosto 2010

Il Ministro: Galan

Registrato alla Corte dei conti il 22 settembre 2010
Ufficio di controllo atti Ministeri delle attivita’ produttive,
registro n. 4, foglio n. 152

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 2 agosto 2010

Periti.info