MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 21 luglio 2011 | Periti.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 21 luglio 2011

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 21 luglio 2011 - Approvazione del Piano di gestione per la pesca del rossetto nella GSA 9 in sostituzione del decreto direttoriale del 19 maggio 2011. (11A10744) (GU n. 192 del 19-8-2011 - Suppl. Ordinario n.192)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 21 luglio 2011

Approvazione del Piano di gestione per la pesca del rossetto nella
GSA 9 in sostituzione del decreto direttoriale del 19 maggio 2011.
(11A10744)

IL DIRETTORE GENERALE
della pesca marittima e dell’acquacoltura

Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, recante
riforma dell’organizzazione del Governo a norma dell’art. 11 della
legge 15 marzo 1997 n. 59 e successive modifiche ed integrazioni;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 recante «Norme
generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle
amministrazioni pubbliche»;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica del 22 luglio
2009, n. 129 «Regolamento recante riorganizzazione del Ministero
delle politiche agricole alimentari e forestali, a norma dell’art. 74
del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con
modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133»;
Vista la legge 14 luglio 1965, n. 963, e successive modifiche,
concernente la disciplina della pesca marittima;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 2 ottobre 1968, n.
1639, e successive modifiche, con il quale e’ stato approvato il
regolamento per l’esecuzione della predetta legge;
Visto il decreto legislativo 26 maggio 2004, n. 154 concernente la
«Modernizzazione del settore pesca e dell’acquacoltura, a norma
dell’art. 1, comma 2, della legge n. 7 marzo 2003, n. 38»;
Vista il decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 2009, n.
129, recante la «Riorganizzazione del Ministero delle politiche
agricole alimentari e forestali»;
Visto il decreto ministeriale 30 novembre 1999 recante la
disciplina sulla pesca del rossetto (Aphia minuta) nei compartimenti
marittimi della Toscana e della Liguria (GSA 9);
Visto il reg. (CE) del Consiglio del 21 dicembre 2006, n. 1967/2006
che istituisce «Misure di gestione per lo sfruttamento sostenibile
delle risorse della pesca nel mar Mediterraneo e recante modifica del
reg. (CEE) n. 2847/93 e che abroga il reg. (CE) 1626/94»;
Visto il decreto direttoriale del 27 dicembre 2010 che adotta il
Piano nazionale di gestione delle attivita’ esercitate con sistema a
sciabica da natante e circuizione senza chiusura;
Visto in particolare l’art. 13 del suddetto regolamento n.
1967/2006 che consente agli Stati membri di chiedere una deroga ai
divieti inerenti i valori minimi di distanza e profondita’ per l’uso
degli attrezzi da pesca, quali la sciabica e la circuizione senza
chiusura, a condizione che tale deroga sia giustificata da vincoli
geografici specifici, qualora le attivita’ di pesca non abbiano un
impatto che esse non possano essere esercitate con altri attrezzi e
rientrino in un piano di gestione ai sensi dell’art. 19 del
regolamento stesso;
Visto il decreto direttoriale 19 maggio 2011, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 5 luglio 2011, n. 154,
recante Adozione del Piano di gestione per la richiesta di deroga
alla distanza dalla costa per la pesca del rossetto (Aphia minuta)
con la sciabica e la circuizione senza chiusura nella GSA 9;
Vista la nota n. D(2011)702329 del 29 giugno 2011 con cui la
Commissione europea ha richiesto di apportare delle modifiche al
suddetto Piano nazionale di gestione;
Preso atto delle richieste formulate dalla Commissione europea;
Ritenuto opportuno adottare il Piano di gestione, con il quale e’
richiesta la deroga alla distanza dalla costa per la pesca del
rossetto (Aphia minuta) con la sciabica e la circuizione senza
chiusura nella GSA 9, elaborato ai sensi degli articoli 9 e 13 del
sopra richiamato Reg. (CE) 1967/2006, adeguandolo alle riferite
richieste della Commissione europea in sostituzione del Piano di cui
al citato decreto direttoriale 19 maggio 2011;

Decreta:

Art. 1

1. E’ adottato il Piano di gestione per la richiesta di deroga alla
distanza dalla costa per la pesca del rossetto (Aphia minuta) con la
sciabica e la circuizione senza chiusura nella GSA 9 (All. A) in
sostituzione del Piano nazionale di gestione di cui al decreto
direttoriale 19 maggio 2011.
2. Il presente decreto sostituisce il decreto direttoriale 19
maggio 2011, recante Adozione del Piano di gestione per la richiesta
di deroga alla distanza dalla costa per la pesca del rossetto (Aphia
minuta) con la sciabica e la circuizione senza chiusura nella GSA 9,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 5 luglio 2011, n. 154.
Il presente provvedimento e’ trasmesso all’Organo di controllo per
il visto di competenza ed e’ divulgato tramite la pubblicazione sulla
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sul sito internet
www.politicheagricole.gov.it
Roma, 21 luglio 2011

Il direttore generale: Abate

Parte di provvedimento in formato grafico

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 21 luglio 2011

Periti.info