MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 25 maggio 2011 | Periti.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 25 maggio 2011

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 25 maggio 2011 - Autorizzazione ai Consorzi di tutela delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei vini, alla continuazione dello svolgimento di tutte le attivita' loro conferite da precedenti decreti. (11A07773) - (GU n. 140 del 18-6-2011 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 25 maggio 2011

Autorizzazione ai Consorzi di tutela delle denominazioni di origine e
delle indicazioni geografiche dei vini, alla continuazione dello
svolgimento di tutte le attivita’ loro conferite da precedenti
decreti. (11A07773)

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

Visto il decreto legislativo 8 aprile 2010, n. 61 recante «tutela
delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei
vini, in attuazione dell’art. 15 della legge 7 luglio 2009, n. 88»,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 96
del 26 aprile 2010;
Visto l’art. 17 del citato decreto legislativo n. 61 del 8 aprile
2010 che reca la disciplina dei consorzi di tutela per le
denominazioni di origine e le indicazioni geografiche protette ed in
particolare il comma 10 che consente ai consorzi regolarmente
costituiti ed operativi ai sensi della legge n. 164/1992 di
continuare a svolgere le attivita’ di cui alle precedenti
autorizzazioni ministeriali, nelle more dell’adeguamento alla
normativa in materia di consorzi di tutela;
Visto il decreto ministeriale del 16 dicembre 2010 recante
«disposizioni generali in materia di costituzione e riconoscimento
dei consorzi di tutela delle denominazioni di origine e delle
indicazioni geografiche dei vini»;
Visto in particolare il comma 1, dell’art. 11, del citato decreto
16 dicembre 2010 che prevede che i consorzi di tutela regolarmente
costituiti ed operativi ai sensi della precedente normativa sono
tenuti ad adeguarsi alle disposizioni di cui al decreto entro un anno
dalla data di pubblicazione dello stesso;
Visto il decreto ministeriale del 19 aprile 2011 recante
«disposizioni, caratteristiche, diciture, nonche’ modalita’ per la
fabbricazione, l’uso, la distribuzione, il controllo ed il costo dei
contrassegni di Stato per i vini a denominazione di origine
controllata e garantita e per i vini a denominazione di origine
controllata»;
Considerato che il citato decreto ministeriale 19 aprile 2011
prevede che possano essere i consorzi di tutela incaricati ai sensi
dell’art. 17, comma 4, del decreto legislativo n. 61/2010 a svolgere
attivita’ legate alla gestione, al ritiro e alla distribuzione dei
contrassegni di Stato previsti per i vini D.O.C.G. e D.O.C.;
Considerato che il comma 10, del citato art. 17, del decreto
legislativo n. 61/2010 consente ai consorzi regolarmente costituiti
ed operativi ai sensi della legge n. 164/1992 di continuare a
svolgere le attivita’ di cui alle precedenti autorizzazioni
ministeriali nelle more dell’adeguamento alla normativa in materia di
consorzi di tutela di cui al decreto 16 dicembre 2010;
Ritenuto necessario garantire la continuita’ del servizio di
distribuzione dei contrassegni di Stato previsti per i vini D.O.C.G.
e D.O.C. e fornire informazioni chiare agli operatori del settore in
merito alle attivita’ legate alla gestione, al ritiro e alla
distribuzione dei contrassegni di Stato previsti per i vini D.O.C.G.
e D.O.C.

Decreta:

Articolo unico

1. I Consorzi di tutela delle denominazioni di origine e delle
indicazioni geografiche dei vini regolarmente costituiti ed operativi
ai sensi della legge n. 164/1992, nelle more dell’adeguamento alle
disposizioni di cui al decreto 16 dicembre 2010, sono autorizzati a
svolgere tutte le attivita’ loro conferite con le precedenti
autorizzazioni ministeriali, ivi comprese le attivita’ di gestione,
ritiro e distribuzione dei contrassegni di Stato previsti per i vini
D.O.C.G. e D.O.C. gia’ autorizzate antecedentemente all’emanazione
del decreto ministeriale 19 aprile 2011.
2. I Consorzi che entro la data del 22 gennaio 2012 non abbiano
attivato le procedure ivi previste per l’adeguamento alle
disposizioni in materia di consorzi di tutela, perdono
l’autorizzazione di cui al precedente comma 1.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana ed entrera’ in vigore il giorno successivo alla
sua pubblicazione.
Roma, 25 maggio 2011

Il Ministro: Romano

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 25 maggio 2011

Periti.info