MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 25 Maggio 2007 | Periti.info

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 25 Maggio 2007

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 25 Maggio 2007 - Individuazione, in relazione all'attivita' esercitata ed alle tipologie di operazioni effettuate, delle categorie di contribuenti ammessi al rimborso, in via prioritaria, entro tre mesi dalla richiesta. (GU n. 150 del 30-6-2007 )

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

DECRETO 25 Maggio 2007

Individuazione, in relazione all’attivita’ esercitata ed alle
tipologie di operazioni effettuate, delle categorie di contribuenti
ammessi al rimborso, in via prioritaria, entro tre mesi dalla
richiesta.

IL VICE MINISTRO
DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972,
n. 633, e successive modificazioni, concernente l’istituzione e la
disciplina dell’imposta sul valore aggiunto;
Visto l’art. 30 del citato decreto n. 633 del 1972, in materia di
versamento di conguaglio e rimborso dell’eccedenza;
Visto l’art. 38-bis del citato decreto n. 633 del 1972, in materia
di esecuzione dei rimborsi, e, in particolare, il comma nono con il
quale e’ stabilito che con decreti del Ministro dell’economia e delle
finanze sono individuate, anche progressivamente, in relazione
all’attivita’ esercitata ed alle tipologie di operazioni effettuate,
le categorie di contribuenti per i quali i rimborsi di cui al primo
ed al secondo comma del predetto art. 38-bis sono eseguiti in via
prioritaria entro tre mesi dalla richiesta;
Visto l’art. 7-bis del decreto-legge 23 settembre 1994, n. 547,
convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 1994, n. 644,
in materia di crediti d’imposta relativi all’IVA;
Visto il decreto del Ministero dell’economia e delle finanze del
22 marzo 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 76 del 31 marzo
2007;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 7 giugno 2006, con
l’unita delega di funzioni, registrato alla Corte dei conti il
13 giugno 2006 – Ministeri istituzionali, Presidenza del Consiglio
dei Ministri, registro n. 7, foglio n. 397, concernente
l’attribuzione all’on. prof. Vincenzo Visco del titolo di Vice
Ministro presso il Ministero dell’economia e delle finanze;
Ritenuta la necessita’ di individuare, in relazione all’attivita’
esercitata ed alle tipologie di operazioni effettuate ulteriori
categorie di contribuenti beneficiari dell’erogazione in via
prioritaria, entro tre mesi dalla richiesta, dei rimborsi
dell’imposta sul valore aggiunto;
Decreta:
Art. 1.
Contribuenti ammessi al rimborso in via prioritaria
1. La disposizione di cui all’art. 38-bis, nono comma, del decreto
del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, che prevede
l’erogazione dei rimborsi in via prioritaria entro tre mesi dalla
richiesta di rimborso dell’eccedenza d’imposta detraibile, si
applica, a partire dalla richiesta relativa al secondo trimestre
dell’anno d’imposta 2007, agli operatori economici titolari del
codice di classificazione delle attivita’ economiche ATECOFIN 37.10.1
(recupero e preparazione per il riciclaggio di cascami e rottami
metallici), fermo restando quanto previsto dall’art. 2 del decreto
del Ministero dell’economia e delle finanze 22 marzo 2007, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 76 del 31 marzo 2007 e nel rispetto dei
presupposti di cui all’art. 30, terzo comma, lettera a), del predetto
decreto n. 633 del 1972.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 25 maggio 2007
Il vice Ministro: Visco
Registrato alla Corte dei conti il 7 giugno 2007
Ufficio di controllo Ministeri economico-finanziari, registro n. 4
Economia e finanze, foglio n. 28

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 25 Maggio 2007

Periti.info