MINISTERO DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA - DECRETO 4 Giugno 2007 | Periti.info

MINISTERO DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA – DECRETO 4 Giugno 2007

MINISTERO DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA - DECRETO 4 Giugno 2007 - Invito alla presentazione di progetti di ricerca industriale, sviluppo precompetitivo, formazione nel settore dei materiali avanzati, da realizzarsi nella regione Lombardia. (Decreto n. 817/Ric). (GU n. 137 del 15-6-2007 )

MINISTERO DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

DECRETO 4 Giugno 2007

Invito alla presentazione di progetti di ricerca industriale,
sviluppo precompetitivo, formazione nel settore dei materiali
avanzati, da realizzarsi nella regione Lombardia. (Decreto n.
817/Ric).

IL DIRETTORE GENERALE
per il coordinamento e lo sviluppo della ricerca
Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito nella
legge 17 luglio 2006, n. 233, istitutivo, tra l’altro, del Ministero
dell’universita’ e della ricerca (di seguito MUR);
Viste le linee guida per la politica scientifica, tecnologica del
Governo, approvate dal CIPE il 19 aprile 2002, che hanno posto, quale
obiettivo dell’asse IV, la promozione della capacita’ d’innovazione
nelle imprese attraverso la creazione d’aggregazioni sistemiche a
livello territoriale; cio’ al fine di favorire una maggiore
competitivita’ delle aree produttive esistenti ad alta intensita’ di
export, rivitalizzandole e rilanciandole attraverso la ricerca e lo
sviluppo di tecnologie chiave abilitanti le innovazioni di prodotto,
di processo ed organizzative;
Considerato che, a tale scopo, le linee-guida individuano, tra gli
strumenti d’attuazione, lo sviluppo di azioni concertate da tradursi
in specifici accordi di programma con le regioni mirati a realizzare
sinergie nei programmi e complementarieta’ finanziarie;
Visto il protocollo d’intesa sottoscritto dal Ministero
dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca e dalla regione
Lombardia, in data 22 dicembre 2003, che ha individuato nelle
biotecnologie, nell’I.C.T. (Tecnologie per l’informazione e la
comunicazione) e nei materiali avanzati i settori tecnologici e le
tematiche di interesse strategico e prioritario per il rafforzamento
e lo sviluppo delle “eccellenze” presenti nel territorio economico
della Lombardia;
Visto l’accordo di programma (di seguito denominato “Accordo”),
sottoscritto il 19 luglio 2004 e registrato dalla Corte dei conti il
27 aprile 2005, in materia di ricerca nel settore dei materiali
avanzati e nel settore dell’I.C.T. (Tecnologie per l’informazione e
la comunicazione) fra il Ministero dell’istruzione, dell’universita’
e della ricerca e la regione Lombardia per il triennio 2004-2006;
Visto il predetto accordo di programma che, in particolare,
destina, per l’attuazione degli interventi relativi al settore dei
materiali avanzati, a valere sulle risorse disponibili per
l’esercizio 2004 del Fondo per le agevolazioni alla ricerca di cui al
decreto legislativo n. 297 del 27 luglio 1999, un importo pari a
11.000.000,00 di euro, di cui 8 milioni di euro, per il sostegno di
progetti di ricerca industriale e di sviluppo precompetitivo e
3 milioni di euro per il finanziamento di progetti di ricerca
finalizzati alla nascita di nuove imprese ad alto contenuto
tecnologico;
Visto il decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 297 (pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 201 del 27 agosto 1999), recante:
“Riordino della disciplina e snellimento delle procedure per il
sostegno della ricerca scientifica e tecnologica, per la diffusione
delle tecnologie, per la mobilita’ dei ricercatori” e, in particolare
l’art. 5 il quale prevede che tutti gli interventi da esso
disciplinati gravino sulle risorse del Fondo per le agevolazioni alla
ricerca (FAR), istituito nella stato di previsione del Ministero
dell’universita’ e della ricerca;
Visto il decreto ministeriale n. 593 dell’8 agosto 2000, recante
le: “Modalita’ procedurali per la concessione delle agevolazioni
previste dal decreto legislativo 27 luglio 1999, n. 297”, pubblicato
nel supplemento ordinario n. 10 alla Gazzetta Ufficiale n. 14 del
18 gennaio 2001;
Visto il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del
10 ottobre 2003 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 274 del
25 novembre 2003) che reca i nuovi criteri e modalita’ di
concessione, ai sensi dell’art. 72 della legge 27 dicembre 2002, n.
289, delle agevolazioni previste dagli interventi a valere sul Fondo
per le agevolazioni alla ricerca;
Visto il decreto direttoriale n. 1572 del 29 novembre 2004 di
ripartizione delle risorse del Fondo per le agevolazioni alla ricerca
per l’anno 2004 (specifiche iniziative di programmazione);
Ritenuta la opportunita’ di procedere, per l’attuazione degli
interventi indicati nel richiamato accordo di programma, alla
adozione del decreto di cui all’art. 12 del decreto ministeriale n.
593/Ric. dell’8 agosto 2000, per un impegno di risorse del FAR pari a
11 milioni di euro, di cui 3 milioni di euro riservati al
finanziamento di progetti da presentarsi, nelle stesse tematiche, ai
sensi e per le finalita’ di cui all’art. 11 del predetto decreto
ministeriale n. 593/2000;
Acquisito il parere positivo del comitato tecnico previsto
dall’art. 5 del richiamato accordo di programma;
Visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e successive
modifiche e integrazioni;
Decreta:
Art. 1.
Obiettivi generali
1. Le linee guida per la politica scientifica, tecnologica del
Governo, approvate dal CIPE il 19 aprile 2002 hanno posto quale
obiettivo dell’asse IV, la promozione della capacita’ d’innovazione
nelle imprese attraverso la creazione d’aggregazioni sistemiche a
livello territoriale; cio’ al fine di favorire una maggiore
competitivita’ delle aree produttive esistenti ad alta intensita’ di
export, rivitalizzandole e rilanciandole attraverso la ricerca e lo
sviluppo, di tecnologie chiave abilitanti le innovazioni di prodotto,
di processo ed organizzative.
2. A tale scopo le linee-guida individuano, tra gli strumenti
d’attuazione, lo sviluppo di azioni concertate da tradursi in
specifici accordi di programma mirati a realizzare sinergie nei
programmi e complementarieta’ finanziarie.
3. In tale ambito il MUR attribuisce particolare priorita’ ad
interventi finalizzati alla realizzazione di distretti di alta
tecnologia, attraverso accordi di programma che prevedono la
partecipazione congiunta di regioni, enti locali, finanza innovativa,
mondo delle imprese, mondo scientifico.
4. La presenza in Lombardia di un esteso patrimonio di competenze
tecnologiche e scientifiche, per alcuni settori attestato su livelli
di eccellenza internazionale, sia nel sistema universitario che in
quello dei centri di ricerca pubblici e privati, pone all’ente
regione la sfida per divenire soggetto di animazione sul territorio e
per diventare un interlocutore nei confronti del partenariato
territoriale e di altre amministrazioni pubbliche allo scopo di
portare a sistema le specializzazioni presenti.
5. Obiettivo prioritario diventa, percio’, la valorizzazione delle
politiche di sostegno alla ricerca per rendere piu’ adeguati ed
efficaci i processi di trasferimento tecnologico nel complesso
sistema delle imprese, favorendo un collegamento e un’integrazione
diretta tra il mondo delle imprese e quello della ricerca finalizzata
allo sviluppo e alla competitivita’ del sistema Lombardia.
6. A tale scopo in data 22 dicembre 2003 il Ministero
dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca (MIUR) e la regione
Lombardia hanno sottoscritto un protocollo d’intesa individuando
nelle biotecnologie, nell’I.C.T. (Tecnologie per l’informazione e la
comunicazione) e nei materiali avanzati i settori tecnologici e le
tematiche considerati di interesse strategico e prioritario per il
rafforzamento e lo sviluppo delle “eccellenze” presenti nel sistema
economico della Lombardia, impegnandosi per la definizione di tre
accordi di programma in materia di ricerca: in data 22 marzo 2004 e’
stato stipulato quello per il settore delle biotecnologie.
7. Nell’ambito del predetto protocollo le parti si sono impegnate a
definire, all’interno dei richiamati accordi di programma, i relativi
costi di attuazione, per un impegno di risorse complessive da parte
del Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca pari
a euro 30.000.000,00 e da parte della regione Lombardia pari a non
meno di euro 60.000.000,00.
8. In data 19 luglio 2004, il MIUR e la regione Lombardia hanno
sottoscritto l’accordo di programma, in materia di ricerca nel
settore dei materiali avanzati e nel settore dell’I.C.T. (Tecnologie
per l’informazione e la comunicazione) concordando la definizione e
la realizzazione di specifiche iniziative di ricerca industriale,
sviluppo precompetitivo, alta formazione e valorizzazione dei
risultati della ricerca, nel settore tecnologico delle attivita’
riferite alla tematica dei materiali avanzati ed in quello delle
tecnologie per l’informazione e la comunicazione (I.C.T.) considerati
entrambi di interesse strategico per lo sviluppo delle posizioni di
eccellenza ivi raggiunte dall’economia lombarda.
9. La regione Lombardia ha individuato il distretto tematico
industriale dei materiali avanzati, definendo nel contempo le linee
strategiche per una governance in grado di garantire e coordinare la
partecipazione di tutte le forze produttive, scientifiche e
tecnologiche presenti sul territorio.
10. Elementi di particolare rilievo per giungere a tale
individuazione distrettuale, che riconosce l’esistenza di una filiera
industriale di ricerca di assoluta eccellenza non solo a livello
nazionale, sono stati: il peso occupazionale de…

[Continua nel file zip allegato]

MINISTERO DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA – DECRETO 4 Giugno 2007

Periti.info