MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - DECRETO 5 luglio 2011 | Periti.info

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA’ CULTURALI – DECRETO 5 luglio 2011

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - DECRETO 5 luglio 2011 - Modifiche all'allegato 3 del decreto 20 luglio 2009, recante: «Articolazione degli uffici dirigenziali di livello non generale dell'amministrazione centrale e periferica del ministero per i beni e le attivita' culturali». (11A10955) (GU n. 190 del 17-8-2011 )

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA’ CULTURALI

DECRETO 5 luglio 2011

Modifiche all’allegato 3 del decreto 20 luglio 2009, recante:
«Articolazione degli uffici dirigenziali di livello non generale
dell’amministrazione centrale e periferica del ministero per i beni e
le attivita’ culturali». (11A10955)

IL MINISTRO
PER I BENI E LE ATTIVITA’ CULTURALI

Visto l’art. 17, comma 4-bis, lettera e), della legge 23 agosto
1988, n. 400, il quale prevede l’emanazione di decreti ministeriali
di natura non regolamentare per la definizione dei compiti delle
unita’ dirigenziali nell’ambito degli uffici dirigenziali generali;
Visto il decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368, e successive
modificazioni;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive
modificazioni e, in particolare, l’art. 4, comma 4, che prevede che
all’individuazione degli uffici di livello dirigenziale non generale
di ciascun Ministero e alla definizione dei relativi compiti, nonche’
alla distribuzione dei predetti uffici tra le strutture di livello
dirigenziale generale, si provvede con decreto ministeriale di natura
non regolamentare;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive
modificazioni;
Visto il decreto legislativo 8 gennaio 2004, n. 3, e successive
modificazioni;
Visto il decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, e successive
modificazioni, recante «Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai
sensi dell’art. 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137»;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 novembre 2007,
n. 233, recante il regolamento di riorganizzazione del Ministero per
i beni e le attivita’ culturali cosi’ come modificato dal decreto del
Presidente della Repubblica 2 luglio 2009, n. 91, concernente
regolamento recante modifiche ai decreti presidenziali di
riorganizzazione del Ministero e di organizzazione degli uffici di
diretta collaborazione del Ministro per i beni e le attivita’
culturali;
Visto il decreto ministeriale 20 luglio 2009 concernente
l’articolazione degli uffici dirigenziali di livello non generale
dell’amministrazione centrale e periferica del Ministero per i beni e
le attivita’ culturali;
Visti i decreti ministeriali in data 7 ottobre 2008 concernenti
l’organizzazione ed il funzionamento degli istituti centrali e degli
istituti dotati di autonomia speciale previsti, rispettivamente,
dall’art. 15, commi 1 e 3, del citato decreto del Presidente della
Repubblica 26 novembre 2007, n. 233, e successive modificazioni;
Rilevata l’esigenza di modificare l’allegato n. 3 del predetto
decreto ministeriale 20 luglio 2009 al fine di chiarire meglio le
attribuzioni spettanti ai suddetti Uffici e garantire in tal modo una
maggiore efficienza nella conclusione dei relativi procedimenti;
Sentite le organizzazioni sindacali nella riunione del 27 giugno
2011;

Decreta:

Art. 1

1. L’allegato n. 3 del decreto ministeriale 20 luglio 2009 e’ cosi’
modificato:
a) alla voce direzione generale per l’organizzazione, gli affari
generali, l’innovazione, il bilancio ed il personale, servizio 1,
all’ottavo periodo, nella terza locuzione, dopo la parola: «svolge»
sono aggiunte le seguenti: «studi e»;
b) alla voce direzione generale per l’organizzazione, gli affari
generali, l’innovazione, il bilancio ed il personale, Servizio II, il
terzo periodo ed il quinto periodo sono abrogati;
c) alla voce direzione generale per l’organizzazione, gli affari
generali, l’innovazione, il bilancio ed il personale, Servizio III,
al secondo periodo e’ aggiunto, infine, il seguente: «Il servizio
provvede al monitoraggio dello stato di attuazione degli interventi
contenuti nei programmi di spesa ordinari e straordinari.»;
d) alla voce direzione generale per l’organizzazione, gli affari
generali, l’innovazione, il bilancio ed il personale, Servizio IV, al
secondo periodo e’ aggiunto, infine, il seguente: «Il Servizio
provvede a tutte le attivita’ necessarie per la copertura
assicurativa della responsabilita’ civile del personale dirigente,
compresa l’adozione degli atti contabili e la trattazione del
contenzioso e delle questioni giuridiche attinenti a tale materia.»;
e) alla voce direzione generale per l’organizzazione, gli affari
generali, l’innovazione, il bilancio ed il personale, le attribuzioni
relativi al servizio VI, sono cosi’ riformulate: «Il servizio cura le
attivita’ concernenti il contenzioso del lavoro sia nell’ambito della
giustizia ordinaria che di quella amministrativa; in particolare cura
le attivita’ connesse alle controversie riguardanti lo stato
giuridico, economico e di carriera del personale del Ministero; cura
le relazioni con l’Avvocatura generale dello Stato e l’istruttoria
del contenzioso attraverso l’elaborazione delle memorie difensive.
Il servizio cura, inoltre, gli adempimenti relativi alla nomina dei
rappresentanti dell’amministrazione in giudizio e nelle sedi di
conciliazione ed esercita il coordinamento dell’attivita’ di
rappresentanza a livello nazionale.
Il servizio fornisce il supporto e la consulenza
giuridico-amministrativa nelle materie di competenza della direzione
generale agli uffici ed agli istituti del Ministero.
Il servizio provvede agli adempimenti in materia di procedimenti e
sanzioni disciplinari; cura le attivita’ connesse al recupero dei
crediti per danno all’erario, derivanti da decisioni di condanna
della Corte dei conti per responsabilita’ patrimoniale; cura il
pagamento delle spese per liti, risarcimenti ed accessori relativo al
personale della direzione generale per l’organizzazione, gli affari
generali, l’innovazione, il bilancio ed il personale, degli uffici di
diretta collaborazione del Ministro, del segretariato generale e
delle direzioni regionali per i beni culturali e paesaggistici; cura,
altresi’, il pagamento delle spese per liti, risarcimenti ed
accessori relativo al contenzioso concernente gli atti emanati dalla
direzione generale per l’organizzazione, gli affari generali,
l’innovazione, il bilancio ed il personale e del segretariato
generale; provvede alle attivita’ istruttorie relative ai rimborsi
delle spese di patrocinio legale relative al contenzioso del
personale del Ministero; cura il pagamento delle spese di patrocinio
legale relative al contenzioso del personale della direzione generale
per l’organizzazione, gli affari generali, l’innovazione, il bilancio
ed il personale, degli uffici di diretta collaborazione del Ministro,
del segretariato generale e delle direzioni regionali per i beni
culturali e paesaggistici.
Il servizio provvede ai fermi amministrativi e alle successive
richieste di liberatoria.»;
f) alla voce direzione generale per le antichita’, Servizio I, il
quinto periodo e’ sostituito dai seguenti: «Il servizio cura
l’istruttoria ed il pagamento delle spese per liti, risarcimenti ed
accessori nonche’ il rimborso delle spese di patrocinio legale
relative al contenzioso del personale della direzione generale. Il
servizio cura, altresi’, il pagamento delle spese per liti,
risarcimenti ed accessori relativo al contenzioso concernente gli
atti emanati dalla direzione generale, dagli Istituti nazionali di
cui all’art. 15 e dagli organi periferici di cui all’art. 16 del
decreto del Presidente della Repubblica 26 novembre 2007, n. 233 e
successive modificazioni, afferenti alla direzione generale
medesima.»;
g) alla voce direzione generale, per il paesaggio, le belle arti,
l’architettura e l’arte contemporanee, Servizio I, il settimo periodo
e’ sostituito dai seguenti: «Il servizio cura l’istruttoria ed il
pagamento delle spese per liti, risarcimenti ed accessori nonche’ il
rimborso delle spese di patrocinio legale relative al contenzioso del
personale della direzione generale. Il servizio cura, altresi’, il
pagamento delle spese per liti, risarcimenti ed accessori relativo al
contenzioso concernente gli atti emanati dalla direzione generale,
dagli Istituti centrali e nazionali di cui all’art. 15 e dagli organi
periferici di cui all’art. 16 del decreto del Presidente della
Repubblica 26 novembre 2007, n. 233 e successive modificazioni,
afferenti alla direzione generale medesima.»;
h) alla voce direzione generale per la valorizzazione del
patrimonio culturale, Servizio I, il ventiquattresimo periodo e’
sostituito dai seguenti: «Il servizio cura l’istruttoria ed il
pagamento delle spese per liti, risarcimenti ed accessori nonche’ il
rimborso delle spese di patrocinio legale relative al contenzioso del
personale della Direzione generale. Il servizio cura, altresi’, il
pagamento delle spese per liti, risarcimenti ed accessori relativo al
contenzioso concernente gli atti emanati dalla direzione generale.»;
i) alla voce direzione generale per gli archivi, Servizio I, il
settimo periodo e’ sostituito dai seguenti: «Il servizio cura
l’istruttoria ed il pagamento delle spese per liti, risarcimenti ed
accessori nonche’ il rimborso delle spese di patrocinio legale
relative al contenzioso del personale della direzione generale. Il
servizio cura, altresi’, il pagamento delle spese per liti,
risarcimenti ed accessori relativo al contenzioso concernente gli
atti emanati dalla direzione generale, dagli istituti centrali di cui
all’art. 15 e dagli organi periferici di cui all’art. 16 del decreto
del Presidente della Repubblica 26 novembre 2007, n. 233 e successive
modificazioni, afferenti alla direzione generale medesima.»;
l) alla voce direzione generale per le biblioteche, gli istituti
culturali ed il diritto d’autore, Servizio I, dopo l’ultimo periodo
sono aggiunti i seguenti: «Il servizio cura l’istruttoria ed il
pagamento delle spese per liti, risarcimenti ed accessori nonche’ il
rimborso delle spese di patrocinio legale relative al contenzioso del
personale della direzione generale. Il servizio cura, altresi’, il
pagamento delle spese per liti, risarcimenti ed accessori relativo al
contenzioso concernente gli atti emanati dalla direzione generale,
dagli istituti centrali di cui all’art. 15 e dagli organi periferici
di cui all’art. 16 del decreto del Presidente della Repubblica 26
novembre 2007, n. 233 e successive modificazioni, afferenti alla
direzione generale medesima.»;
m) alla voce direzione generale per il cinema, Servizio I, al
quarto periodo la locuzione: «l’istruttoria ai fini del pagamento
delle spese per liti, risarcimenti ed accessori da parte della
direzione generale per l’organizzazione, gli affari generali,
l’innovazione, il bilancio ed il personale.» e’ sostituita dalle
seguenti: «cura l’istruttoria ed il pagamento delle spese per liti,
risarcimenti ed accessori nonche’ il rimborso delle spese di
patrocinio legale relative al contenzioso del personale della
direzione generale per il cinema e della direzione generale per lo
spettacolo dal vivo; cura, altresi’, il pagamento delle spese per
liti, risarcimenti ed accessori relativo al contenzioso concernente
gli atti emanati dalla direzione generale per il cinema e dalla
direzione generale per lo spettacolo dal vivo.».
Il presente decreto sara’ inviato agli organi di controllo.
Roma, 5 luglio 2011

Il Ministro: Galan

Registrato alla Corte dei conti il 4 agosto 2011
Ufficio di controllo preventivo sui Ministeri dei servizi alla
persona e dei beni culturali, registro n. 11, foglio n. 28

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA’ CULTURALI – DECRETO 5 luglio 2011

Periti.info